ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
'Un concerto per le feste' all'Istituto Polacco di Roma-Libri: networking per costruire il futuro, esce 'Il Potere delle relazioni' di Marco Vigini-Ucraina, Architetti italiani 'in campo' con 'Design for Peace'-Design: Talenti compie 20 anni, outdoor made in Italy tra design e tecnologia-Subito, 2023 con incremento a doppia cifra fatturato rispetto al 2022 -Gallucci (Giovani Confindustria Fermo): "Il marketing a difesa del primato distretto calzatura Marche"-Mozzarella di bufala Dop: export oltre 40%, al via da Parigi tour di promozione-Crollo Firenze, Di Franco (Fillea): "Incontro lunedì con governo? vogliamo trattativa vera"-Milleproroghe, l'esperto: "Ecco come funzionano le nuove regole sul contratto a termine"-Vino, al via corso Onav Roma per assaggiatori - I livello-Fenimprese: ecco libro 'E' nata una stella', ricavato in beneficenza-Social, Udicon: influencer no, recensioni on line sì, ecco come italiani scelgono acquisti-Energia, Zullo (Miwa Energia): "Fine tutela, centrali trasparenza e attenzione per utente"-Professioni, Corrado Sassu: "L'agente immobiliare è l'investigatore privato di chi cerca casa"-Crollo Firenze, Cifa Italia: "Creare sistema di rating di qualità delle imprese"-Crollo Firenze, Panzarella (FenealUil): "Tavolo permanente su sicurezza, modello Giubileo per limiti a subappalto a cascata"-Tributaristi: "Sì aggiornamento professionale come garanzia e tutela utenza"-Mestieri: non solo scarpe, a lezione di creatività e imprenditorialità dal maestro calzolaio di Acilia-Municipia-Yunex Traffic Italia, insieme per trasformazione digitale mobilità urbana-Crollo Firenze, ingegneri: "Subappalto a catena ostacolo all’attuazione del piano sicurezza"
giorni della merla

I giorni della Merla

Condividi questo articolo:

Quali sono e perché si chiamano “i giorni della merla”

I giorni della merla, secondo le leggende del folklore italiano da cui il detto trae origine, sono gli ultimi tre giorni di gennaio, ovvero il 29, 30 e 31.

Tali leggende hanno radice nel mito di Demetra e Persefone e, quindi, nelle culture latina e greca. Gli uccelli, infatti, erano visti dagli antichi come messaggeri degli dei.

La merla, in questo caso, è messaggera di Persefone che la invia per annunciare alla madre Demetra (o Cerere) la sua visita dal regno dell’Ade e, quindi, per preannunciare l’arrivo della primavera.

Se nei tre giorni, che la tradizione individua come i più freddi dell’anno, la merla usciva dal nido e le temperature erano miti, significava che l’inverno sarebbe durato a lungo, perché Persefone sarebbe arrivata dopo; se invece faceva veramente molto freddo, l’inverno sarebbe finito presto e la primavera non avrebbe tardato ad arrivare perché Demetra avrebbe rivisto presto la figlia (Persefone).

Leggendo il mito nell’ottica della tradizione popolare per le previsioni del tempo a lungo termine, se in quei tre giorni le temperature sono miti l’inverno durerà ancora a lungo. Se invece fa molto freddo, l’inverno starà per finire e la primavera non tarderà ad arrivare.

Questo articolo è stato letto 16 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net