ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Gaza, "Usa chiedono a mediatori pressioni su Hamas per via libera a piano Biden"-Autonomia, su referendum tutte le opposizioni unite: pronti alla raccolta firme-Napoli, incendio sulla collina dei Camaldoli: fiamme lambiscono case-Fiori, bimbi e palloncini: la festa di Kim per Putin come un vecchio film sovietico-Grecia, incendi in tutto il Paese: dichiarato stato di massima allerta-M5S, monta l'insofferenza verso Grillo: "Beppe ci ha stufato"-Euro 2024, Germania-Ungheria 2-0: gol di Musiala e Gundogan-Maturità, il tema dei politici: Giorgetti per la 'guerra fredda', Ciriani e Zangrillo su Ungaretti-Europei scherma 2024, Errigo oro nel fioretto-Mobilità, Di Loreto (Bain&Company): "Oltre 70% spostamenti italiani si effettua in auto"-Mobilità, Vavassori (Anfia): "A due settimane da uscita incentivi, tiraggio molto buono"-Il trapper Shiva a processo: "In carcere compreso errori, voglio solo fare musica"-M5S, post Grillo scuote parlamentari. Baldino: "Non si torni indietro di 15 anni"-Mobilità, Ficili (Stellantis Italy): "Bene incentivi, governo sostenga transizione"-Mobilità, Viano (Aniasa): "Cambiata rotta su incentivi e tornato 100% noleggio"-Consulenti del lavoro: da consigli provinciali piena fiducia in operato Cno-Maturità, le voci contro nel primo giorno d'esame: "Le criticità di sempre"-Putin pilota e Kim navigatore, la coppia nella supercar - Video-Ermal Meta diventa papà, è nata la figlia Fortuna: "Il mio cuore non è mai stato così grande"-Il virologo Anthony Fauci: "Ancora penso che qualcuno possa uccidermi"

Patatine anti-invecchiamento, se fritte nell’olio d’oliva

Condividi questo articolo:

Le patatine, se fritte nell’olio extravergine d’oliva, combattono le rughe. Secondo uno studio dei ricercatori dell’Università di Napoli contribuirebbero a contrastare l’invecchiamento

Le patatine fritte, se fritte nell’olio extravergine d’oliva non fanno male. Anzi, secondo una ricerca dell’Università di Napoli, oltre a risultare più digeribili, combatterebbero l’invecchiamento in quanto più ricche di sostanze antiossidanti. Buone notizie, dunque, per i golosi di “chips” che potranno abbandonare i sensi di colpa di fronte al profumo emanato dal proprio piatto preferito.

Lo studio sulle patatine fritte, condotto dai ricercatori  del dipartimento di Scienza degli alimenti della facoltà di Agraria dell’Università di Napoli, prendendo in esame il ciclo di cottura di una normale friggitrice domestica, ha dimostrato che da ogni 100 grammi di patatine per circa 7-8 minuti alla temperatura di 180-200 gradi con olio extravergine d’oliva, è possibile estrarre tra i 3 e gli 8 milligrammi di sostanze fenoliche antiossidanti. La scoperta ha incontrato la soddisfazione del Consorzio olivicolo italiano Unaprol che mette fine così alla lunga querelle tra extravergine e semi in cucina.

Secondo quanto dichiarato dal presidente di Unaprol, Massimo Gargano, ‘l’olio extra vergine di qualità resiste alle elevate temperature meglio di altri oli alimentari per il basso contenuto di componenti polinsaturi e per la presenza di antiossidanti, anche dopo diverse ore di frittura continua’. Sempre secondo Unaprol, questo sarebbe possibile perché durante la frittura l’olio extra vergine rilascia parte degli antiossidanti più idrosolubili (idrossitirosolo), arricchendo i cibi fritti di questi benefici componenti naturali.’Peccato – conclude Gargano – che di patate fritte con l’olio extra vergine di oliva, ve ne siano ancora così poche in commercio’. A grandi e piccini, tuttavia, la raccomandazione a non esagerare nel divorare patatine fritte è d’obbligo. Perché, come in tutte le cose, occorre moderazione.

(dp)

Questo articolo è stato letto 297 volte.

alimentazione, frittura, invecchiamento, olio d’oliva, Patatine fritte

Comments (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net