ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Milano: vagone messo a soqquadro sulla linea per Chiasso, corsa soppressa e 14 denunce-Ucraina: Suslov, 'si rischia guerra infinita, 1 anno a bassa intensità, poi un'esplosione violenta'-Ucraina: russi distruggono ponte nella regione di Luhansk-Ucraina, Zelensky: "Situazione Donbass estremamente difficile"-Camorra: sfuggì a cattura durante operazione, arrestato affiliato '167' Arzano-Pnrr: Gentiloni, 'partiti non frenino sulle riforme, senza il recovery si rischia la recessione'-Ucraina: Belgorod, russi schierano lanciatori missili Iskander-M-Ucraina: Donetsk e Luhansk, nove attacchi respinti, distrutti carri armati e un drone-Ucraina: Duda è in Ucraina, oggi terrà discorso alla Verkhovna Rada di Kiev-Milano: concerto Radio Italia, oltre 200 persone si sono rivolte al 118, ritracciata minorenne-Vaiolo delle scimmie, in Svizzera primo caso-Lione vince Champions League Donne, 3-1 al Barcellona in finale-Stella (Confindustria Nautica): "Proseguire in percorsi crescita e internazionalizzazione"-Nautica, a Convention Viareggio il punto sulla riforma del Demanio-Mbappe resta al Psg, rinnovo contratto record e 'comanderà' nel club-Stella (Confindustria Nautica): "Proseguire in percorsi crescita e internazionalizzazione"-Nautica, al Satec faro su transizione ecologica ed energetica-Ucraina, Cecchi (Confindustria Nautica): "Da sanzioni nessuna criticità al settore"-Superenalotto, numeri estrazione vincente oggi 21 maggio-Mbappe resta al Psg, rinnovo contratto record e 'comanderà' nel club
tracce di pesticidi

Frutta e ortaggi con tracce di pesticidi: la classifica del 2022

Condividi questo articolo:

tracce di pesticidi

Le fragole e gli spinaci si piazzano ai primi posti della classifica annuale di frutta e verdura che contengono pesticidi

Secondo la guida realizzata come ogni anno a partire dal 2004 dall’Environmental Working Group (EWG), oltre il 70% di prodotti freschi venduti negli Stati Uniti contiene tracce di pesticidi potenzialmente dannosi per la salute.

Dai nuovi risultati, ricavati in base ai dati forniti dal Dipartimento di Agricoltura e dalla FDA, è emerso che oltre il 50% di patate, spinaci, lattuga e melanzane contengono almeno uno dei pesticidi killer delle api messi al bando nell’Unione Europea, ma ancora legali negli USA.

L’obiettivo della guida Shopper’s Guide to Pesticides in Produce è quello di educare il pubblico su quali sono le migliori scelte alimentari da intraprendere, per salvaguardare la propria salute e quella della propria famiglia.

Nella guida compare una lista interessante, la Dirty Dozen, che indica al consumatore quali sono i prodotti più contaminati.

La Dirty Dozen 2022, la classifica della sporca dozzina

Dei prodotti analizzati, sono stati 46 quelli in cui sono risultati livelli allarmanti di prodotti nocivi e fra i primi dodici figurano:

  1. Fragole

  2. Spinaci

  3. Cavolo riccio e cavolo nero

  4. Nettarine

  5. Mele

  6. Uva

  7. Peperoni e peperoncino

  8. Ciliegie

  9. Pesche

  10. Pere

  11. Sedano

  12. Pomodori

Altri alimenti con tracce di pesticidi presenti nella lista sono: cavolfiore, asparagi, mango, lattuga, patate, banane, carote, pompelmi, melanzane, broccoli ecc… Si può dedurre che la maggior parte delle varietà di frutta e verdura consumate quotidianamente dal popolo statunitense sono risultate contaminati.

I pesticidi, la maggior parte delle volte, rimangono nella frutta e nella verdura anche dopo che questi sono stati lavati o sbucciati.

Assumerne grandi quantità, come quelle trovate nella lista appena esposta, incrementa il rischio di andare incontro a eventi negativi per la salute, perché i pesticidi contribuiscono all’annullamento degli effetti benefici che questi alimenti possono apportare al corpo, come la protezione contro le malattie cardiovascolari.

Luna Riillo

Questo articolo è stato letto 48 volte.

dirty dozen, EWG, frutta e ortaggi con tracce di pesticidi, pesticidi

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net