ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Ismea, comparto vitivinicolo vale un terzo del mercato assicurativo agricolo agevolato-Schlein: "Campo largo non è morto. Conte? Avversario è il governo, spero non interessi solo me"-Sydney, nuovo attacco con coltello: vescovo ferito in chiesa-Iran e l'attacco simbolico contro Israele: vittime ridotte al minimo e spettacolo massimo-Iran, attacco a Israele è flop tecnico: metà dei missili fa cilecca-Ndicka, le cause del malore: ipotesi trauma toracico-Amadeus lascia la Rai, non rinnoverà il suo contratto-Udinese-Roma sospesa, le ipotesi per il recupero della sfida-E' morto Mattia Giani, calciatore del Castelfiorentino colpito da malore in campo-Editoria, Adnkronos lancia campagna istituzionale del suo sito web-Milano, di proprietà della 'Ndrangheta i locali della movida: 14 arresti per infiltrazione mafiosa-Made in Italy, Acampora: "Prezioso il lavoro di Urso per riportare al centro l'orgoglio nazionale"-EY Italia, Stefania Boschetti è la nuova Ceo-Ucraina, Kiev: "Zaporizhzhia colpita 400 volte in 24 ore". Attacco Russia nel Donetsk: 4 morti-Samsung strappa ad Apple il primo posto nelle vendite di smartphone-Fiorello: "Amadeus ospite ultima puntata VivaRai2, forse ultima cosa in Rai"-Rifiuti, Iacono (ad Hera): "Ne recuperiamo oltre 7 milioni di tonnellate"-Sostenibilità, Ramonda (ad Herambiente): "Investiamo sulla rigenerazione delle risorse"-Attacco Iran a Israele, Macron: "Francia ha intercettato droni su richiesta Giordania"-Cinema, Delli Colli: "I Premi aiutano, può essere un modo per fare tornare un film nelle sale"

Partono da una minuscola cittadina le vendite della marijuana medica in Texas

Condividi questo articolo:

Schulenburg, ha meno di 3.000 residenti eppure è diventata il centro delle prime vendite legali del farmaco da parte dello stato

La Knox Medical, con sede in Florida, è proprietaria di una fattoria nei pressi di Schulenburg, in Texas, che è diventata rivenditrice di marijuana medica. Proprio questa tranquilla città conservatrice con meno di 3.000 abitanti è uno dei tre punti texani dispensatori di cannabidiolo, o CBD, una sostanza derivata dalla marijuana con basso contenuto di THC.

Dopo le chiese e il Texas Polka Music Museum, sarà la marijuana a descrivere il luogo, anche se non tutti sono d’accordo con l’imposizione di questa etichetta. I funzionari del comune si sono affrettati a precisare che il sito delle serre e il futuro dispensario sono tecnicamente fuori dai limiti della città, per prenderne le distanze.

Eppure, se si riuscisse a superare il preconcetto della «droga», una piccola cittadina come Schulenburg potrebbe diventare davvero un punto nevralgico per questo commercio che – tra l’altro, è bene ricordarlo – è del tutto legale ed è generato da prescrizione mediche.
Tutto lo stato ha una posizione ambivalente nei confronti della marijuana e infatti non è chiaro se potrà mai diventare una parte significativa dell’economia, vista la cultura texana.

Nonostante una spinta in tutto gli Stati Unitiper legalizzare sia la marijuana ricreativa che quella medica (30 stati e il Distretto di Columbia l’hanno legalizzata in qualche modo finora, e altri 15 hanno legalizzato il CBD per usi medici), in Texas la nuova legislazione è molto limitata, anche se si parla di uso legale.

Aprire il punto di rivendita a Schulenburg è una scommessa che nessuno immaginava, ma l’amministratore delegato della Knox Medical, Jose Hidalgo, ha spiegato che ha senso per molte ragioni. Schulenburg, infatti, è a circa un’ora e mezza da Houston, Austin e San Antonio, quindi garantisce un facile accesso ad alcune delle più grandi città dello stato. Inoltre, la Contea di Fayette è una comunità di agricoltori e allevatori, quindi c’è molto spazio a disposizione per coltivare la marijuana senza essere vicino a scuole, parchi o quartieri.

Per la città potrebbe essere davvero un vantaggio, visto che non ha niente da perdere e visto che la marijuana medica è generalmente un’attività a basso rischio. Se funziona, ottimo; altrimenti si tornerà alle chiese e alla polka senza nessuna perdita.

Questo articolo è stato letto 18 volte.

farmaci, marijuana medica, Texas

Comments (8)

  • Hi, Neat post. There is a problem with your web site in internet explorer, would test this… IE still is the market leader and a good portion of people will miss your great writing because of this problem.

  • … [Trackback]

    […] Find More Info here to that Topic: ecoseven.net/alimentazione/bellezza/partono-da-una-minuscola-cittadina-le-vendite-della-marijuana-medica-in-texas/ […]

  • … [Trackback]

    […] Here you can find 49913 additional Information to that Topic: ecoseven.net/alimentazione/bellezza/partono-da-una-minuscola-cittadina-le-vendite-della-marijuana-medica-in-texas/ […]

  • … [Trackback]

    […] There you will find 4337 more Information on that Topic: ecoseven.net/alimentazione/bellezza/partono-da-una-minuscola-cittadina-le-vendite-della-marijuana-medica-in-texas/ […]

  • … [Trackback]

    […] Here you will find 22674 more Info to that Topic: ecoseven.net/alimentazione/bellezza/partono-da-una-minuscola-cittadina-le-vendite-della-marijuana-medica-in-texas/ […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net