Milano e il suo nuovo volto: la Darsena

In occasione di Expo 2015 la Darsena si veste di un nuovo volto e torna come un tempo

 

Milano restaurata e più bella, grazie ad Expo. Per la grande manifestazione mondiale, la Darsena, l’antico porto, è tornato ad essere come un tempo, colmo d’acqua. Il nuovo volto del posto tanto amato dai milanesi, vanta un maggior numero di vie ciclabili e di passeggio, più giardini e panchine, nuovi approdi per la navigazione turistica e la trasformazione di piazza XXIV Maggio, pedonalizzata nella sua maggior parte.

Non solo. L’area, fortunatamente, prevede anche tanto verde urbano. Pensate che anche sulle due sponde della Darsena sono stati posizionati degli alberi, mentre sul limite occidentale del bacino è stato realizzato un giardino che scende fino all’acqua del Naviglio. Un posto in più da ammirare per i turisti e anche un posto in più da vivere per i cittadini.

 

La ristrutturazione è stata affidata agli architetti Edoardo Guazzoni, Paolo Rizzatto, Sandro Rossi e allo studio Bodin&Associés ed è costata quasi 20 milioni di euro. La ristrutturazione ha previsto anche la realizzazione di una nuova struttura per il mercato comunale accanto a viale D’Annunzio, che collega con un ponte gli spazi pedonali lungo le sponde e piazza XXIV Maggio. È stata riaperta e valorizzata anche una parte del corso del Ticinello, il canale scolmatore della Darsena che porta l’acqua in eccesso verso il torrente della Vettabbia, in zona Ripamonti. Nuova è anche la pavimentazione, così come sono state ridefinite le sponde – meridionale di viale Gorizia e settentrionale di viale D’Annunzio - del porto.

gc 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER