Sei diabetico? Prendi il kudzu indiano!

Il kudzu partecipa alla salute dei reni

WhatsApp Share

Il kudzu indiano (Pueraria tuberosa) è un tubero, contenente antiossidanti naturali e composti apoptotici che possono proteggere i reni dei diabetici dai danni portati dalla malattia. Questo è stato riportato da ricercatori indiani dell'Università Hindu di Banaras, che hanno testato l'attività protettiva sui reni nei ratti con diabete indotto da streptozotocina.

Dai tuberi di kudzu gli studiosi hanno ricavato un estratto acquoso, contenente ben 37 composti fitochimici.

I ratti con diabete indotto da streptozotocina sono stati trattati con zero, 50 o 100 milligrammi di estratto acquoso per ogni 100 grammi di peso corporeo, per 20 giorni.

Gli animali son stati poi soppressi e son stati presi campioni di tessuto renale.

I ratti diabetici che non hanno ricevuto alcun trattamento hanno mostrato quantità maggiori di specie reattive dell'ossigeno e lipoproteine. Hanno anche mostrato un'attività più debole in termini di enzimi antiossidanti.

La combinazione di attività enzimatica antiossidante inferiore e livelli più alti di radicali liberi ha portato a livelli elevati di stress ossidativo nei reni. Questo ha causato l'apoptosi delle cellule renali.

L'estratto di Pueraria tuberosa, invece, ha potenziato l'efficacia degli enzimi antiossidanti. Ha protetto le cellule renali dall'ossidazione e dall'apoptosi. Infine, ha fermato l'escrezione di albumina urinaria. L'efficacia dipendeva dalla dose dell'estratto: la dose da 100 mg / 100 g era più efficace.

I ricecatori hanno concluso che l'estratto di kudzu indiano contiene composti bioattivi utili a prevenire lo stress ossidativo e l'apoptosi nei reni dei ratti diabetici, proteggendo così gli organi dai danni.

I risultati sono poi stati pubblicati sulla rivista BCC Complementary and Alternative Medicine

Spesso ci dimentichiamo della loro esistenza, soprattutto quanto tutto va bene, ma i reni son davvero organi fondamentali. Ecco come non affaticarli...