Taxi acquatico parigino fermato per eccesso di velocità

Seabubbles ha recentemente provato sulla Senna il suo taxi elettrico autonomo che viaggia sopra l'acqua, ma la polizia ha avuto da ridire

La startup francese Seabubbles, che utilizza aliscafi per «volare» sopra l'acqua, ha recentemente deciso di testare il suo taxi elettrico autonomo in fase di sviluppo per un giro di prova sulla Senna, a Parigi, ma la polizia ha prontamente fermato il velivolo con l'accusa di aver superato il limite di velocità.

A The Independent, il cofondatore di Seabubbles, Anders Bringdal, ha spiegato che il taxi ha il diritto di andare a 30 km/h, anche se normalmente il limite di velocità sul fiume è di 12 km/h, quindi dice che li hanno fermati per controllare i documenti e assicurarsi che tutto fosse in ordine.

I veicoli di Seabubbles non sono come tutti gli altri, infatti: non producono rumore, né onde, né inquinamento. L'obiettivo della startup è quello di lanciare questi taxi, soprannominati Bubble, nelle città degli Stati Uniti, della Francia e dell'Olanda, nel 2020.
Una volta partito il servizio, si potranno prenotare le corse utilizzando un'app, non diversamente da come si fa con Uber o con gli altri normali taxi oggi. I clienti, poi, andranno a prendere il veicoli in un molo dotato di pannelli solari, generatori sottomarini e turbine eoliche, che producono energia per caricare le batterie dei veicoli.

 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER