Il bike sharing approda anche a Napoli

Due ruote a portata di smartphone a Napoli, dove e' in arrivo il progetto di bike sharing con una formula completamente innovativa

Sta per approdare anche a Napoli il progetto di bike sharing, il sistema di noleggio delle biciclette già attuato in molte città italiane ed europee. Quasi 400 bici saranno distribuite in 44 stazioni disseminate nel capoluogo campano. Il progetto, che a Napoli punta a offrire i primi servizi entro l'estate, vede una tappa sperimentale di presentazione in occasione delle World Series di America's Cup che si terranno all'ombra del Vesuvio ad aprile. La formula è completamente innovativa dato che è previsto anche l'uso degli smartphone, oltre che della classica card magnetica, per la prenotazione e l'uso delle biciclette attraverso apposite applicazioni.

Il bike sharing a Napoli sarà la sintesi di tre diversi progetti: il primo dato dal Ministero dell'Ambiente in capo ad Anea, l'Agenzia napoletana energia ambiente del Comune di Napoli, il secondo finanziato dalla Provincia di Napoli, e il terzo frutto di un bando del Miur per le 'smart cities' affidato a seguito di una selezione al gruppo Cleanap.All'amministrazione comunale il compito di coordinare i tre progetti, con il vantaggio di non dover usare risorse proprie. L'assessore alla mobilità del Comune, Anna Donati, ha spiegato che "il valore complessivo dei finanziamenti ammonta a 3 milioni di euro e non c'è alcuna risorsa messa dal Comune di Napoli. Il nostro compito sarà mettere insieme questi progetti per evitare il rischio di avere un disordine alla partenza a causa delle fonti diverse di finanziamento". 

(g.cat.)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER