Motori, a maggio il giro d’Italia delle auto elettriche

Condividi questo articolo:

Il giro d’Italia delle auto elettriche, toccherà le principali città italiane. Il progetto è promosso dall’Associazione Corrente in Movimento ed è un fiore all’occhiello della mobilità italiana

Un giro d’Italia delle auto elettriche per conoscere e diffondere il tema dei motori ecologici e alternativi, le potenzialità, i pregi e gli effetti anche sull’ambiente. È questo lo scopo del giro d’Italia delle auto elettriche, una sfilata della nuova mobilità che coinvolgerà le città più grandi d’Italia, organizzato dall’Associazione Corrente in Movimento, in collaborazione con Anter.

L’auto elettrica così si mostra al mondo, nella seconda edizione del Giro d’Italia. E non lo fa solo da un punto di vista estetico. Il giro d’Italia serve a diffondere una nuova cultura in tema di mobilità, grazie a convegni e confronti su temi su cui ancora siamo poco informati.

Il Tour partirà  da Genova il 2 Maggio 2012. Qui si parlerà degli interventi e delle politiche europee mirate a incentivare la sostenibilità delle città. Il 4 Maggio 2012 sarà Milano ad ospitare l’evento. Si parlerà dell’efficientamento energetico, delle politiche europee e delle iniziative sostenibili attuate dal capoluogo Lombardo. L’11 maggio a Venezia si tratterà di cambiamenti climatici e mobilità sostenibile, mentre a Roma, il 4 giugno, si parlerà di sistemi di accumulo e biosfera. L’8 giugno sarà la volta di Napoli, dove si tratterà di mobilità sostenibile e sviluppo delle fonti rinnovabili.  

Il tour prevede altre due tappe, Bari e Torino, di cui a breve verranno decise le date.

(GC) 

Questo articolo è stato letto 6 volte.

auto elettrica, giro d'Italia dell'auto elettrica, mobilità sostenibile, motori, tappe giro d'Italia dell'auto elettrica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net