ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Fase 2: Bertolaso, 'polemiche in Sicilia? Fava ha perso un'occasione per stare zitto'-Fase 2: Bertolaso, 'polemiche in Sicilia? Fava ha perso un'occasione per stare zitto' (2)-Fase 2: Bertolaso, 'polemiche in Sicilia? Fava ha perso un'occasione per stare zitto' (3)-Fase 2: Bertolaso, 'Fontana mi chiede una mano? Sono un pensionato ma lo aiuto volentieri'-Gilet arancioni, denunciato Pappalardo-Milano: presidio gilet arancioni autorizzato, saranno denunciati per Dpcm-**Milano: Sala, 'chiesto a prefetto di denunciare gilet arancioni per manifestazione'**-Coronavirus: quasi 51mila guariti in Lombardia, stabili ricoveri in terapia intensiva-Spazio: Dragon-2 di Space X pronta al lancio, resta rischio meteo-Fase 2: sindaco Trapani, 'assistenti civici? Fesseria, Boccia torni al Consiglio comunale'-Fase 2: Dadone, 'con dl semplificazioni obbligo a pubblicare tempi pratiche edilizie'-Ricerca: dalle Tac ai controlli in dogana, nuovo materiale 'smaschera' radiazioni-Appalti: Salini, 'superare codice? D’accordo con Di Maio'-Portafogli vegani-Coronavirus: Abi, domande a Fondo Garanzia 1 miliardo al giorno, finora arrivate 21,3 mld-Fase 2: Il comune di Cefalù pubblica le nuove regole per i bagnanti-Sicilia: 'Musumeci ritiri delega assessore leghista', il 2 giugno manifestazione a Palermo-Sicilia: Dissesto idrogeologico, a San Teodoro al via i lavori di consolidamento-Agrigento: invece dei meloni coltivavano serra cannabis, denunciati padre e figlio-Messina: riciclaggio e reimpiego di fondi illeciti, quattro arresti della Gdf

Geotermia nelle comunità dei Caraibi

Condividi questo articolo:

Una relazione racconta come potrebbe cambiare l’assetto energetico del Paese se si sfruttasse questa risorsa

 

Il Worldwatch Institute ha recentemente pubblicato, con il contributo dei paesi membri della Comunità dei Caraibi (CARICOM), la Caribbean Sustainable Energy Roadmap and Strategy (C-SERMS), una relazione – prima in assoluto nel suo genere – che valuta la situazione dell’energia nella regione e formula proposte per le energie rinnovabili, l’efficienza energetica e la mitigazione del clima, tramite una lista di possibili obiettivi e tappe.

Quello che ne è risultato è che la maggior parte degli stati membri del CARICOM sono in possesso di risorse geotermiche non sfruttate che potrebbero cambiare radicalmente la regione rendendo i paesi possibili esportatori di questa energia rinnovabile e offrendo loro enormi opportunità di interconnessione e commercio. In passato i rischi di investimento, i lunghi tempi di realizzazione e le economie di scala hanno ostacolato ogni tipo di esplorazione geotermica nei Caraibi, ma molte nuove iniziative indicano che alcuni membri del CARICOM sono vicini a superare queste sfide.

Sono in fase di costruzione preliminare gli impianti geotermici di Saints Kitts e Nevis e di Saints Vincent e Grenadines e ha avuto luogo una perforazione in Dominica e Montserrat. Nel frattempo, a Grenada e a Santa Lucia, si stanno conducendo delle valutazioni delle risorse on-site per esplorare la possibilità di estrazione su scala commerciale.

 

I 15 Paesi membri della comunità caraibica potrebbero diventare leader a livello mondiale con lo sfruttamento di questo tipo di energia e, grazie al rapporto appena pubblicato, hanno gli strumenti necessari per realizzare la visione di una regione caraibica economicamente e ambientalmente sostenibile. Inoltre, le agenzie degli Stati Uniti questo mese hanno lanciato un nuovo strumento (annunciato da Obama all’inizio di quest’anno): il programma di finanziamento Clean Energy Finance Facility for Central America and the Caribbean (CEFF-CCA) per sostenere il settore privato nello sviluppo dell’energia verde e aumentare le possibilità di vedere realizzati questi progetti.

 

EC

Questo articolo è stato letto 6 volte.

Caraibi, Geotemia Caraibi, geotermia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net