In arrivo il fotovoltaico che sfrutta insieme luce e il calore

Arrivera’ presto il fotovoltaico capace di sfruttare contemporaneamente la luce e il calore solare per produrre energia. Il progetto e’ in fase di realizzazione presso l’Università del Texas

Produrre energia dal fotovoltaico sfruttando sia la luce che il calore della radiazione solare sarà presto possibile, grazie ad un nuovo nanomateriale creato recentemente da un team di fisici dell’Università del Texas ad Arlington.

Per produrre energia fotovoltaica sia dalla luce che dal calore solare, i ricercatori  hanno realizzato un nuovo micro-dispositivo che sfrutta una particolare combinazione di nanoparticelle di solfuro di rame, (utilizzate nelle tecnologie che convertono la luce in elettricità) e di nanotubi di carbonio a parete singola, usati nel fotovoltaico e considerati anche degli ottimi conduttori termici.

Produrre energia fotovoltaica sia dalla luce che dal calore solare permetterà in futuro, secondo le previsioni dei ricercatori, di realizzare tantissime applicazioni utili a “basso consumo”, come sensori autoalimentati, dispositivi elettronici e micro-dispositivi biomedici impiantabili. Nel frattempo, i primi test di laboratorio sul nuovo materiale ibrido hanno già mostrato, nel processo di assorbimento della luce solare, un aumento di efficienza dell’80% in più rispetto ad altri dispositivi realizzati soltanto con i nano tubi di carbonio a parete singola.

Produrre energia fotovoltaica sia dalla luce che dal calore solare potrebbe presto garantire, grazie a questo nuovo materiale ibrido, la realizzazione  di una nuova efficiente “piattaforma” che integri o addirittura sostituisca la tecnologia impiegata nelle attuali celle solari.

(ml)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER