ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Governo: Calenda a Bettini, 'europeisti inessenziali? voi con premier 'gialloverde''-Mafia: legale Contrada, 'amarezza dal punto di vista umano, noi proseguiremo battaglia'-Arte: Van Gogh, prezzo stellare di 10 mln dollari per un disegno su carta all'asta-Mafia: legale Nicastri, 'soddisfatti per assoluzione, estraneo a legami con Cosa nostra'-Menarini, ok Ue a terapia contro neoplasia ematologica rara-Vaccino Pfizer, "da settimana prossima consegne regolari"-Governo: sondaggio Porta a Porta, con o senza lista Conte centrodestra sempre avanti-Governo: sondaggio Porta a Porta, con o senza lista Conte centrodestra sempre avanti (2)-Spazzacamini al lavoro con protocollo sicurezza-Arte: è morto Boris Zaborov, il pittore russo che rifiutò il realismo socialista-Usa: Biden, 'Covid, non c'è un secondo da perdere, oggi firmerò ordini esecutivi'-Pci: Fratoianni, 'non è solo storia passata, c'è futuro da scrivere'-**Governo: Orlando, 'coalizione Ursula è ipotesi se si parte da questa maggioranza**-Governo: Ascani, 'da Renzi errore grave, ora ricostruire perimetro maggioranza'-Giustizia: Cucca (Iv), 'attendiamo relazione Bonafede prima di dare giudizio'-Giustizia: Cucca (Iv), 'da Bonafede ancora nulla, al momento su relazione resta il no'-Mafia: 're eolico' Nicastri assolto da concorso esterno-Governo: Serracchiani, 'serve esecutivo solido, abbiamo poco tempo'-Klm: taglierà altri 800-1.000 posti di lavoro nel 2021-Governo: Minuto (Fi), 'continuerò a votare contro fiducia restando nel centrodestra'

Smantellato il primo impianto eolico offshore costruito al mondo

Condividi questo articolo:

Era un progetto dimostrativo quella della DONG Energy e, dopo aver fatto il suo dovere per 25 anni, ora è stato mandato in pensione

La Vindeby Wind Farm è stata il primo impianto eolico offshore costruito al mondo: nel 1991, la danese DONG Energy ha deciso di fondarla per dimostrare quanto fosse utile e interessante la generazione di energia offshore. Ora che sono passati 25 anni, però, l’azienda ha valutato lo stato delle turbine e ha deciso di procedere allo smantellamento in quanto le ha trovate consumate dall’uso. 

Le lame, la gondola e le torri sono state dismesse individualmente, grazie a una gru mobile, e posizionate a bordo di un vascello; le fondamenta in calcestruzzo sono state frazionate con delle cesoie per la demolizione idraulica, dei martelli idraulici e dei macchinari per la fresatura.

Per la DONG Energy era una prima volta: non avevano mai smantellato un parco eolico offshore prima, ma, come hanno dichiarato, hanno sviluppato un metodo di smantellamento che si basava sulla loro vasta esperienza di costruttori e hanno affrontato un lungo iter burocratico per ottenere tutti i permessi necessari.

Molte delle componenti dismesse saranno riutilizzate come pezzi di ricambio per altre turbine eoliche, mentre le lame saranno riutilizzate in un progetto di ricerca presso la DTU Risø e una turbina entrerà a far parte di una mostra al Museo danese dell’Energia.

Durante la sua vita, Vindeby ha generato 243 GWh di potenza dalle sue 11 turbine: ognuna aveva una capacità di 0,45 MW, una lunghezza di lama di 17 metri e un’altezza del mozzo di 37,5 metri. Ricordiamolo così.

Questo articolo è stato letto 27 volte.

Dismissione, energia eolica, eolico, impianto, offshore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net