Riciclo: l’olio usato non si butta, diventa sapone

Condividi questo articolo:

Come riciclare l’olio usato? Trasformandolo in sapone, da utilizzare per l’igiene personale o il lavaggio del vestiario. Basta avere la Fabbrica del sapone

Non buttate via l’olio usato, ma fatene sapone per pulire corpo e vestiario. Come? Grazia alla ‘Fabbrica del sapone’, un’invenzione di Analia Blanco, una studentessa spagnola dell’ Università Cardenal Herrera di Valencia. Analia Blanco, infatti, ha studiato un modo per smaltire l’olio usato in modo del tutto naturale.

La ‘Fabbrica del sapone’ è facile da usare: basta versare dentro mezzo litro di olio, mezzo litro di acqua e 80 grammi di soda caustica. E in poco più di un’ora e mezzo si possono ricavare ben 10 barre di sapone utilizzabile anche per l’igiene personale. L’ecoinvenzione è ovviamente un contributo alla salute dell’ambiente e un notevole risparmio sull’acquisto di saponi.

Spesso, infatti, l’olio usato in cucina viene poi gettato nelle tubature dei lavandini, finendo direttamente nelle fognature e inquinando le acque del sottosuolo. Un kg d’olio usato è sufficiente ad inquinare 1000 metri quadrati di acque superficiali e basta 1 litro d’olio per contaminare 1 milione di litri d’acqua.

Ed è questo il motivo per cui Olly si adopera per la raccolta e il riciclo dell’olio, in vari Comuni d’Italia, un’iniziativa di cui abbiamo parlato qualche giorno fa. 

 (GC)

Questo articolo è stato letto 17 volte.

come fare in casa il sapone, fare il sapone con l'olio, olio, riciclo olio usato, riutilizzo olio usato, sapone fai da te

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net