Vuoi la cameretta 'eco' per tuo figlio? Eccola

Progettare la cameretta per l’arrivo di un bambino è sempre un’esperienza emozionante. E perché non scegliere soluzioni ecosostenibile per il nuovo arrivato? Ecco qualche consiglio

I prodotti realizzati in materiali ecologici dedicati ai bambini sono sempre più numerosi e l’attenzione agli aspetti ambientali è in forte crescita, anche tra chi non ha mai preso l’ecologia come filosofia di vita.

La salute del proprio bimbo passa soprattutto dalla cameretta in cui dorme, gioca e studia. Per questo bisogna prestare molta attenzione alle sostanze chimiche rilasciate dai materiali usati per la produzione degli elementi di arredo, che possono incidere negativamente sulla qualità dell’aria in tutta la casa.

L’acquisto di prodotti eco-friendly riduce al minimo l’esposizione a composti organici volatili, noti come VOC (sostanze tossiche che si disperdono nel tempo dovute all’uso di alcuni solventi in fase di produzione come ad esempio la formaldeide). Questo composto può essere emesso dai mobili in truciolato e compensato, soprattutto quando sono nuovi, nella tappezzeria, nelle vernici e nei materiali edili, come le schiume isolanti: per essere sicuri che non siano tossici, al momento dell’acquisto, basta far riferimento ad etichette relative al basso o zero VOC, cioè al basso contenuto di solventi.

Per i tessuti è preferibile scegliere fibre naturali come il cotone, la lana e il lino, mentre per i pavimenti la scelta migliore è il bambù, meglio se realizzato senza l’utilizzo di pesticidi ed erbicidi.

Il costo di questi prodotti si è abbassato nel corso degli ultimi anni. Per risparmiare, senza rinunciare alla salute, basta focalizzare l’attenzione sui componenti maggiormente utilizzati, come la culla e il fasciatoio, piuttosto che su un grande numero di giocattoli e vestiti che hanno un tempo di utilizzo molto più breve. Per quanto riguarda la culla, ad esempio, l’ideale sarebbe acquistarne una realizzata senza vernici tossiche, senza parti staccabili e facilmente ingeribili dal bambino e che possa in seguito essere trasformata in lettino, in modo da renderla un investimento a lungo termine.

(Flavia Dondolini)

 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER