Ambiente: ecco la prima mappa delle piante endemiche in Italia

Condividi questo articolo:

Uno studio del dipartimento di biologia dell’Universita’ di Pisa, ha rilevato ben 1.371 piante nel nostro territorio, pari al 19% della flora nazionale

Quante e quali sono le piante che crescono spontaneamente in Italia? Per rispondere a questa domanda è stato condotto un complesso studio, della durata di ben quattro anni, condotto dal ricercatore Lorenzo Peruzzi del dipartimento di biologia dell’Università di Pisa e da due botanici del Centro ricerche floristiche dell’Appennino.

Lo studio, pubblicato recentemente sulla rivista internazionale Phytotaxa, traccia in sostanza una vera e propria mappa delle piante endemiche italiane. 

La ricerca ha infatti rilevato 1.371 piante ‘autoctone’, pari al 19% della flora nazionale. Oltre la metà di queste, tra l’altro, si concentra nelle isole della Sardegna e della Sicilia, seguite da Calabria, Toscana e Abruzzo. 

Tra le specie di piante endemiche ‘censite’ dallo studio, vengono menzionate, ad esempio, il ‘lino di Katia’, specie che cresce solo in una zona in prossimità del monte Manfriana, nel massiccio del Pollino, e la Polygala pisaurensis, scoperta casualmente in Romagna.

Lo studio, iniziato nel 2009, si inserisce in un lavoro di aggiornamento delle conoscenze della flora italiana che verrà completato fra circa un anno. 

La mappa delle piante endemiche italiane è ovviamente indispensabile, non solo per approfondire la conoscenza delle varie specie vegetali ‘autoctone’ ma anche perché rappresenta un punto di partenza fondamentale per impedire la loro estinzione.

(ml)

Questo articolo è stato letto 18 volte.

flora, mappa, piante, ricerca, studio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net