Salvati dai robot

La Defense robotics company ha creato un robot da battaglia multi-ruolo, in grado di trascinare i soldati feriti fuori dal campo

La Defense robotics company ha annunciato la nascita di un nuovo veicolo multifunzionale, guidato dall'intelligenza artificiale.

Chiamato Ironclad, il veicolo in questione può eseguire compiti adatti alle missioni, come la ricognizione equipaggiata con telecamera, l'evacuazione delle vittime, la gestione dell'"area denial" (cioè della stazione remota per le armi) e lo smaltimento delle bombe, tutte funzioni molto pericolose gestite normalmente da soldati di fanteria in carne ed ossa.

Il produttore ha affermato che il robot può funzionare per 30 miglia con una sola carica e può navigare in ambienti sia urbani che non urbani. Innescato da un telecomando wireless, l'hardware AI potrà essere costantemente aggiornato.

Ironclad è disponibile oggi in due versioni "e avrà presto almeno quattro pacchetti di apparecchiature modulari, tra cui moduli sensore avanzati, un braccio robotico, una mitragliatrice e supporti per fungere da barella", ha osservato il blog di Firearm.

Un dirigente BAE ha dichiarato: “Ironclad è un passo in avanti verso il campo di battaglia del futuro, in cui ci aspettiamo che flotte di veicoli aerei e terrestri senza equipaggio lavorino insieme, perseguendo obiettivi comuni. Ci sarà sempre un essere umano nel circuito, ma l'uso crescente dell'autonomia e dei veicoli senza pilota permette a noi umani di concentrarci sulle decisioni chiave e avere più possibilità per evitare di mettere le persone in situazioni pericolose.”

Dopo i robot sulla luna, le piante robot e i “fidanzati” robot, un nuovo utilizzo dell'intelligenza artificiale, nell'augurio che domani al posto di “battaglie intelligenti” ci siano solo operazioni di pace intelligenti.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER