Sorveglianza che arriva da cielo

Il Pentagono sta lanciando dei balloon per un controllo di massa negli Stati Uniti

Ci spiano i social network, ci spia la nostra mail, ci spiano le telecamere degli hotel e i droni che sorvolano i cieli, ci spiano i nostri smartphone e i nostri vicini di casa. Ormai, è tutto uno spiare e un rubare informazioni per poterci individuare, incasellare e trovare un modo per trarne profitto, quindi per quanto il nuovo progetto del Pentagono dica che fornirà un «sistema di sorveglianza persistente per localizzare e scoraggiare il traffico di stupefacenti e le minacce alla sicurezza nazionale», in realtà quello che sta facendo lanciando in aria dei balloon sul Midwest è anche monitorare e tracciare singole persone e veicoli – questo dicono i gruppi per le libertà civili.

L'esperimento di sorveglianza è iniziato a metà luglio, secondo The Guardian, e durerà almeno fino a settembre – i palloncini trasporteranno sensori che tracciano ogni veicolo entro un raggio di 40 Km. La flotta iniziale è composta da 25 palloni a energia solare, che monitoreranno diversi stati degli USA, tra cui Iowa e Missouri, e che saranno lasciati alla deriva per 400 Km.

I documenti depositati presso la Federal Communications Commission (FCC) dicono che i balloon servono a individuare rapidamente le minacce, ma i gruppi per le libertà civili hanno una visione diversa della questione. «Non pensiamo che le città americane debbano essere soggette a sorveglianza su vasta area in modo che ogni veicolo possa essere rintracciato ovunque vada», ha dichiarato Jay Stanley, analista politico presso la American Civil Liberties Union al The Guardian.
«Anche con i test, stanno già raccogliendo molti dati sugli americani: chi sta guidando verso la casa del sindacato, la chiesa, la moschea, la clinica dell'Alzheimer... E' inquietante sentire che questi test vengono eseguiti, e dai militari poi!».

Si può far poco - forse, come suggerisce Stanley, non scendere in strada – ma il fatto resta: è ormai questo il mondo in cui viviamo.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER