Settimana di prevenzione dei tumori. Schittulli: ecco come combattere il cancro

Condividi questo articolo:

Ecoseven.net, in occasione della settimana di prevenzione dei tumori, ha intervistato il professor Francesco Schittulli

 

È la settimana di prevenzione dei tumori, una delle malattie mortali di questa era. Cosa fare per prevenire i tumori? È vero che mangiare carne rossa aumenta le probabilità di ammalarsi di tumore? Quante volte l’anno bisogna fare i controlli necessari? A rispondere alle domande più frequenti è Francesco Schittulli, è un chirurgo e oncologo italiano, dal 1986 direttore senologo-chirurgo e capodipartimento Donna dell’Istituto Tumori di Bari e dal  2000 è Presidente nazionale della Lega Italiana per la Lotta ai Tumori.

Professor Scittulli, quali sono le principali regole per prevenire il cancro?

Innanzitutto vorrei dire che il cancro è una malattia ambientale, tutto ciò che ci circonda può influire sui nostri geni e portare alla malattia. Ma noi abbiamo le armi necessarie non solo per guarire dal cancro, ma anche per prevenire il male. La prevenzione viaggia su due binari, quella primaria e quella secondaria. La prevenzione primaria riguarda i nostri stili di vita e le nostre abitudini alimentari. Se mangiamo correttamente e facciamo un po’ di sport, diminuiamo del 35% le possibilità di ammalarci di cancro. Il sovrappeso e l’obesità aumenta il rischio di ammalarsi di cancro. In questa settimana i medici della Lilt sono nelle maggiori piazze italiane per rispondere a domande e consegnare opuscoli informativi. Simbolo di questa edizione è l’olio extravergine di oliva, le cui proprietà sono rinomate e dimostrate da numerosi studi.  Con noi, nelle piazze, ci sarà anche Campagna Amica, che promuove prodotti locali e genuini.

E la prevenzione secondaria?

Consiste nel fare i controlli periodici. Per la donna esami mirati per tumore alla mammella, il più diffuso, al colon-retto e ai polmoni. Per l’uomo controlli per tumore ai polmoni, fortunatamente in diminuzione, colon-retto e prostata, un tumore in aumento. Se una donna, grazie ai controlli, riesce a scoprire un tumore grande intorno ai 3-4mm, così come per gli altri organi. Se unissimo la prevenzione primaria a quella secondaria saremmo in grado di prevenire l’80% dei tumori. Attualmente riusciamo a guarire solo il 61% (30 anni fa il 35%).  

Ogni quanto bisogna fare i controlli?

Una volta l’anno per chi non è a rischio.

È vero che la carne rossa contribuisce all’insorgenza del cancro?

Si, bisogna limitarne il consumo. Noi abbiamo definito una piramide alimentare LILT, elaborata, seguendo i principi della Dieta Mediterranea. Alla base ci sono alimenti ricchi di fibre, la pasta e la frutta e la verdura. Consiglio di mangiare poco e di alzarsi da tavola che ha ancora un po’ di fame. Ricordarsi di bere tanta acqua.

 

 gc

Questo articolo è stato letto 19 volte.

cancro, prevenire tumori, prevenzione tumore, tumori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net