Passeggiare per difendere il cuore

Secondo un nuovo studio, camminare può ridurre il rischio di malattie cardiovascolari nelle donne

I ricercatori hanno detto che camminare a ritmo sostenuto per almeno 40 minuti più volte ogni settimana può ridurre significativamente il rischio di insufficienza cardiaca tra le donne anziane. Il beneficio sembra essere consistente indipendentemente dal peso corporeo della donna o dal fatto che sia impegnata in altre forme di esercizio fisico oltre a camminare, secondo lo studio.

L'insufficienza cardiaca è una condizione in cui il cuore diventa troppo debole per pompare la quantità di sangue necessaria per soddisfare i bisogni del corpo; il rischio di incorrere in questa malattia aumenta con l'età – le donne con un'età compresa tra i 75 e gli 84 anni hanno una probabilità tre volte maggiore di avere un'insufficienza cardiaca rispetto a quelle di 65-74 anni. Ovviamente, non è la prima volta che si parla di attività fisica come metodo per ridurre il rischio dell'insorgenza di malattie legate al cuore, ma quello che cambia col punto di vista di questo studio è che, di solito, si dice che camminare faccia bene ma che potrebbe non essere sufficiente, invece, come ha affermato il Dr. Somwail Rasla della Brown University: «Camminare non è solo una forma di esercizio accessibile, ma praticamente identica a tutti gli altri tipi di esercizio che sono stati studiati prima in termini di riduzione del rischio di insufficienza cardiaca. Essenzialmente, attraverso il camminare possiamo raggiungere un dispendio energetico paragonabile a quello che otteniamo da altri tipi di attività fisica».
Lo studio, presentato dall'American College of Cardiology, ha analizzato il comportamento e gli esiti sulla salute di 89.000 donne per un periodo di oltre 10 anni: è il primo studio a esaminare, in dettaglio, i benefici del camminare analizzando gli effetti della frequenza, della durata e della velocità del cammino. È anche il primo a concentrarsi specificamente sul rischio di insufficienza cardiaca nelle donne di età superiore ai 50 anni.
Camminiamo, dunque, per difendere il nostro cuore.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER