Obiettivo: ossa forti

Secondo questo studio, la vitamina E potrebbe essere fondamentale per la salute delle ossa

Un team di ricercatori dell'Università Toyo in Giappone ha scoperto che un derivato della vitamina E, chiamato frazione ricca di tocotrienolo (TRF), può efficacemente inibire l'attivazione della segnalazione della Janus-kinasi (JAK), che regola l'enzima lisilossidasi (LOX) nelle cellule osteoblastiche, ossia quelle responsabili dello sviluppo delle ossa.

Nello studio, il team ha coltivato una linea di osteosarcoma umana MG-63. Per lo studio sono stati utilizzati quindi 5 microgrammi per millilitro (mcg / mL) e 10 mcg / mL di TRF, entrambi applicati sulle linee cellulari.

Ventiquattro ore dopo il trattamento, sono stati analizzati l'espressione di mRNA LOX e l'espressione e l'attivazione della proteina JAK1, JAK2.

Per determinare l'espressione di mRNA, nonché l'espressione e l'attivazione della proteina, il team ha utilizzato, rispettivamente, l'analisi PCR e il western-blot in tempo reale. Il team ha poi confrontato i livelli di espressione tra i gruppi di controllo trattati con TRF e quelli non trattati. Inoltre, è stato eseguito il test di Dunnet per avere risultati utilizzabili nell'analisi statistica.

Le cellule del gruppo trattato con TRF hanno mostrato un aumento dell'espressione di mRNA LOX e una diminuzione dell'espressione e dell'attivazione della proteina JAK2. L'espressione e l'attivazione di JAK1, invece, non sono cambiate.

Dai risultati emersi, i ricercatori hanno concluso che il TRF ha il potenziale per prevenire il deterioramento osseo.

La vitamina E, quindi, non è solo fondamentale per la prevenzione della demenza, ma anche per lo sviluppo e la conservazione del nostro sistema scheletrico.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER