Ecoinvenzioni, soffia nella lampada per accenderla

L’idea è geniale: invece di attaccare la lampada alla corrente, basta soffiarci dentro! Gli ingredienti giusti sono il sole, la CO2, l'acqua e le alghe ... Scopri la nuova ecoinvenzione che è ancora in fase sperimentale in America e che ricorda lo Zio Fester della famigerata Famiglia Addams

Questa ecoinvenzione è stata sviluppata dalla Stanford University (California, USA) in collaborazione con i ricercatori della Yonsei University ed il designer Mike Thompson. Quello che fa essenzialmente è sfruttare la corrente elettrica prodotta dalla fotosintesi delle alghe.
 
L’idea è geniale: invece di attaccare la lampada alla corrente, basta soffiarci dentro!
 
 
Questi ricercatori hanno usato una tecnica geniale, hanno inserito degli elettrodi nei cloroplasti (gli addetti alla fotosintensi), questi hanno permesso di scoprire e tracciare il segnale elettrico prodotto dalle alghe durante la fotosintesi. Una piccolissima scarica elettrica che gli ha permesso di ideare una lampada ecologica e dal funzionamento quasi banale.
 
Per funzionare necessita di 3 cose:
Il sole
La CO2 (anidride carbonica)
E l’acqua
 
 
ecoinvenzioni la lampada che funziona con le alghe
 
Quel che resta da fare è mettere al sole la lampada e soffiarci dentro per fornire alle alghe l’anidride carbonica, in questo modo comincerà il processo di fotosintesi e la lampada magicamente si illuminerà. Bisognerà anche aggiungere dell’acqua, attraverso un apposito buco che servirà anche per l’eliminazione dell’ossigeno.
Mentre per la notte quando la luce solare viene a meno i ricercatori hanno progettato una batteria che raccoglie l’energia in eccesso prodotta durante il giorno dalla fotosintesi e la immagazzina. 
 
 
Da tenere in considerazione che le alghe non sopravvivono da sole, è necessario nutrirle e averne cura altrimenti moriranno e addio luce.
 
 
La lampada è in fase sperimentale e quindi non disponibile all’acquisto ma è sicuramente un’idea innovativa che vale la pena tenere d’occhio.(al.sfre.)
 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER