La prima stoffa che si pulisce da sola

Una stoffa ‘magica’ che grazie a fibre intrecciate con particelle di rame e argento si pulisce da sola

Basta detersivo, basta lavatrice, provate a immaginare una stoffa che si pulisce da sola al sole. Sì perché basterà stenderla all’aperto, senza averla lavata, o, in caso di maltempo potrete pure metterla in casa sotto la luce di una lampada.

Infatti questa speciale stoffa, grazie alla luce, riesce a degradare la materia organica, come ha raccontato tempo fa la rivista Advanced Materials Interfaces presentando questi tessuti auto-pulenti realizzati in Australia dai ricercatori del Royal Melbourne Institute of Technology (Rmit).

Rajesh Ramanathan, il conduttore della ricerca, ha dichiarato: ’C'è ancora del lavoro da fare prima di poter fare a meno della lavatrice, tuttavia questo risultato è un buon punto di partenza per sviluppare vestiti che si puliscono da soli’.

Nel tessuto rivoluzionario sono presenti minuscole strutture tridimensionali a base di rame e argento che si ‘nascondono’ tra le fibre. Quando assorbono la luce ricevono un impulso energetico che genera un flusso di 'elettroni caldi’. È questo flusso che rilascia una scarica di energia capace di degradare la materia organica in circa sei minuti. 

Come spiega il ricercatore, ‘Il prossimo step sarà testare i tessuti con i composti organici che potrebbero essere più rilevanti per i consumatori, ad esempio per vedere in quanto tempo si riescono a eliminare le macchie più comuni, ad esempio quelle di vino o di pomodoro'.

Solo in una fase successiva si potrà passare dalla fase sperimentale alla produzione, anche su scala industriale di questi tessuti.

 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER