La permacultura: un ambiente sostenibile, equilibrato ed estetico. Scopri cosa e'

Bill Mollison è il padre della permacultura. Insieme a David Holmgren ha ideato un sistema di agricoltura sostenibile che si fonda sulla coltivazione consociata di alberi perenni, arbusti, erbacee, funghi e tuberi. I due professori hanno dato a questo progetto il nome di 'permacultura'

La permacultura è un vero e proprio processo che permette di integrare una serie di elementi tra di loro, creando un ambiente sostenibile, equilibrato e dal non trascurato senso estetico. I due studiosi affermarono dopo lunghe ricerche e sperimentazioni pratiche che dando applicazione a precise strategie ecologiche si può “ripristinare l’equilibrio di quei sistemi che sono alla base della vita” (cfr.: www.permacultura.it). Attraverso questo strumento di progettazione ambientale l’umanità può così garantire a se stessa il futuro, proprio mettendo in atto un processo di conservazione “consapevole ed etica” riproducendo nel tempo e nello spazio ecosistemi perfettamente produttivi che abbiano gli stessi requisiti di diversità, stabilità e flessibilità degli ecosistemi naturali.

Il bello è che l’esperimento possiamo metterlo in pratica tutti noi poiché il modello creato è un modello pratico: possiamo così applicarlo in città, dal balcone di casa all’orto, a grandi appezzamenti di terreno o perfino intere zone naturali. La permacultura, complessa ed articolata nella spiegazione dettagliata del modello su cui si basa, è una sintesi di ecologia, geografia, antropologia, sociologia e progettazione che mira a mettere in condizione ognuno di noi di auto sostentarsi nel rispetto dell’ecosistema. Consapevoli che l’umanità non possa sopravvivere per sempre senza porre alla propria base una agricoltura sostenibile e una gestione etica della terra, la permacultura diventa una filosofia di progettazione e gestione ecosostenibile e integrata per ogni insediamento produttivo sul territorio.

Ecco i principi etici a cui si ispira la permacultura
 

Prendersi cura della terra
Avere cura delle persone

Limitare il nostro consumo alle nostre necessità per condividere in maniera equa e solidale le risorse della terra
Ed a seguire i principi utili per la progettazione, sotto forma di linee guida
·         Lavora con e non contro
·         Tutto influenza tutto: individua le relazioni funzionali fra i vari elementi
 

Rifletti prima di agire e fai il minimo cambiamento per ottenere il massimo risultato
Gli errori sono occasioni per imparare
Ogni elemento in un sistema naturale svolge molte funzioni, cerca di sfruttare tutte le potenzialità di ogni elemento
Ogni funzione può essere esercitata da più elementi. Progetta in modo che tutte le funzioni importanti possano essere svolte anche quando qualche elemento non funziona.

Il tutto è più della somma delle parti
Ogni problema contiene in sé la soluzione: trasforma i limiti in opportunità
Favorisci la biodiversità: progetta in modo da aumentare le relazioni fra gli elementi piuttosto che il numero di elementi
Minimizza l’apporto di energia esterna, progettando sistemi che sfruttano le risorse presenti in loco, ricicla e riutilizza il più possibile

Pianifica gli sviluppi futuri
Per chi vuol saperne di più: www.permacultura.it

(Vincenzo Nizza)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER