Soffri di allergie? Ecco i cibi da evitare

L'elenco dettagliato dei cibi, delle verdure e delle frutte da evitare se si soffre di rinite allergica. Questo e' il periodo peggiore per chi e' allergico

 

Le allergie di primavera ci mettono ko durante le prime giornate di caldo. Rinite, congestione nasale, tosse, starnuti, occhi gonfi o lacrimanti e prurito ci tengono fuori dal mondo, e talvolta non ci permettono di svolgere le nostre attività quotidiane, tenendoci chiusi nelle mura di casa. I rimedi naturali alle allergie primaverili sono tanti: possiamo mangiare più cipolla, aiutarci con il ribes nero o provare ad utilizzare la vaselina.

Chi soffre di allergie primaverili deve prestare attenzione anche ai cibi che mangia. Ci sono alimenti, infatti, che possono contribuire ad accentuare le allergie stagionali, perché contengono proteine la cui struttura chimica è molto simile alle sostanze che provocano le reazioni allergiche. Chi è allergico alle graminacee deve evitare kiwi, pomodori, agrumi, meloni, angurie, pesche, ciliegie e albicocche; mentre chi è allergico al polline della betulla non deve mangiare mela, carota, sedano, finocchio, pera, banana, nespola, pesca, ciliegia, albicocca, prugna, prezzemolo, nocciola, noce, arachide, mandorla, kiwi, lampone, fragola, pepe verde.

Chi manifesta  allergia alle composite deve evitare cicoria, indivia, radicchio, cardo, carciofo, topinambur, tarassaco, camomilla, banana, anguria, castagne, arachide, noce, nocciola, pistacchio, sedano, prezzemolo, carota, finocchio, margarine, dragoncello, lattuga, zucca, mela, melone, semi ed olio di girasole, miele di tarassaco, arnica. L’allergia alla paritaria può essere accentuata se si mangia piselli, arachidi, soia, fagioli, gelsi, pistacchi, meloni, kiwi, patate, basilico, ciliegie, basilico; per l’allergia all’ambrosia è meglio evitare sedano, melone, anguria, banana, carote. Bisogna evitare mela, pesca, ciliegia, carota, limone se si è allergici al nocciolo.

Eviterà verza, cavolo cappuccio, rapa, broccolo, rapa, colza, ravizzone chi manifesta allergie alle brassicaceae; mentre se la reazione allergica è data dalle cucurbitaceae sarà bene evitare zucchine, zucca, melone, anguria, cetriolo e pomodoro. È sconsigliato mangiare asparago, porro, cipolla, aglio in caso di allergia alle liliaceae. Se la reazione allergica è scatenata dalle rosaceae è preferibile evitare mandorle, mela, albicocca, pesca, susina, ciliegia, prugna, fragola.

(GC)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER