Flessioni e cuore

Secondo un nuovo studio, le flessioni potrebbero aiutare la salute cardiaca degli uomini

Uno studio, pubblicato recentemente su Jama Network, racconta come, in un gruppo, gli uomini attivi di mezza età che sono stati in grado di completare un ciclo di più di 40 flessioni avevano un rischio significativamente più basso di problemi cardiovascolari (tra cui diagnosi di malattia coronarica e eventi importanti come insufficienza cardiaca) rispetto a quelli che sono stati in grado di eseguire meno di 10 flessioni durante l'esame di riferimento – i primi avevano ben il 96% in meno di rischio di incorrere in malattie del cuore.

Grazie a una ricerca con un follow-up durato 10 anni, i ricercatori hanno analizzato i dati sulla salute di 1.104 pompieri maschi fisicamente molto attivi, dal 2000 al 2010. La loro età media era 39.6 anni e l'indice medio di massa corporea era 28.7 (quindi erano in sovrappeso, ma non obesi). All'inizio dello studio sono stati misurate le loro capacità fisiche e ciascuno ha poi, successivamente, fatto altro esami e riempito questionari sanitari e medici ciclicamente.

I risultati dello studio hanno rafforzato la convinzione che l'allenamento e le capacità muscolari favoriscono la salute del cuore.
In realtà, anche se non si arriva alle 40 flessioni dei «migliori» dello studio, non è un problema, o meglio, non è un successo, ma non è un dramma: anche un solo sollevamento in più riusciva a fare la differenza – gli uomini che erano in grado di completare anche solo 11 flessioni (qualcuna in più dei «peggiori») riuscivano ad abbassare la percentuale di rischio di malattia cardiaca del 64%.

Quindi il punto è sempre il medesimo: bisogna allenarsi. E anche se lo studio si è concentrato sui benefici delle flessioni, quello che dovremmo fare (tutti: uomini e donne, sopra e sotto i quaranta) è fare sport, prepararci alla vita futura con attività che includono una varietà di movimenti e di esercizi sia aerobici che anaerobici.
Se poi questo ci porta a riuscire a fare 40 flessioni, beh: tanto meglio.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER