Videogame: attenti a quelli troppo ripetitivi

I videogame troppo ripetitivi possono rallentare lo sviluppo cognitivo dei bambini

 

Attenzione alla scelta dei videogiochi per i propri figli. Se il genere è sbagliato può ritardare lo sviluppo psicologico dei bambini, con gravi ripercussioni anche in età adulta.  

 

I videogame violenti invece possono portare allo sviluppo di aggressività, ostilità o insensibilità e perdita di empatia. È quanto emerge da una nuova ricerca australiana dedicata all’impatto sul cervello dei media e della tecnologia. 

 

 

La ricerca condotta da Kate Highfield, dell’Istituto per la prima infanzia dell’università Macquarie di Sydney, mostra che l’85% di videogame e app comprate per i bambini sono solo giochi di “comportamentismo”, che chiedono di ripetere un’azione o di ricordare semplici fatti. Tali compiti semplici e ripetitivi conducono a uno sviluppo neuronale di più basso livello. 

 

 

Altri interventi alla conferenza hanno esaminato gli effetti sul cervello umano dei media violenti e della dipendenza dai videogiochi, e hanno sottolineato la necessità che l’impatto della tecnologia sulle menti dei bambini sia preso più sul serio dai i professionisti sanitari.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER