Scuola: auto invase dalla tecnologia

 

Le app sostituiscono i vecchi dizionari e i libri, i quaderni e i diari

 

 

La tecnologia invade le aule scolastiche: i tablet e gli smartphone sostituiscono i vecchi dizionari e i libri. Secondo quanto emerge da una ricerca di Skuola.net, 1 studente su 3 ha installato app scolastiche e le usa al posto di dizionari, quaderni, diari o, addirittura, libri di testo. Ma i prof. non sono d'accordo: il 60% dei 1500 intervistati, non vedono ancora di buon occhio le app.

 

Le app sostituiscono, in particolare, i dizionari: inglese, francese, spagnolo e tedesco si imparano sul cellulare: 1 studente su 2 dichiara infatti, di aver installato sul proprio telefono una app per tradurre le parole in lingua straniera. Un altro 20% circa utilizza servizi di traduzione via web e dunque solo il 30% resta affezionato al vocabolario.

 

Gli studenti sfruttano le app anche per studiare e ripetere prima di una interrogazione. Grazie alla tecnologia, si abbandona anche carta e penna: 1 alunno su 6le usa a scuola al posto del quaderno, mentre 1 su 3 le usa, ma evita di farlo in classe.

 

Anche il diario, in realtà, diventa tecnologico: 1 ragazzo su 6 sceglie il diario social, ma l 70% degli studenti ama ancora quello cartaceo.

 



 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER