Allergie bambini: ecco come prevenirle

Le allergie dei bambini si possono prevenire grazie a delle semplici regole, che la mamma deve rispettare fin dai primi mesi di gravidanza

Non è facile riconoscere le allergie nei bambini. Starnuti, occhi arrossati e che lacrimano, naso gocciolante, prurito e tosse continua: i primi sintomi delle allergie, che spesso si sviluppano con l'arrivo della primavera, si confondono spesso con un’influenza. Ma in realtà a soffrire di allergie  è ormai il 20% dei bambini.

Se riconoscere le allergie nei bambini non è facile, si può però prevenirle. La Sipps - Societa' italiana di pediatria preventiva e sociale - ha elaborato delle regole rivolte alle future mamme, con semplici misure preventive da seguire fin dai primi giorni della gravidanza e nei primi mesi di vita del neonato.

Le regole che le mamme dovranno seguire per prevenire le allergie nei bambini sono semplici: smettere di fumare, contenere l'esposizione all'inquinamento ambientale, utilizzare solo se prescritti alcuni farmaci, come antiacidi, paracetamolo o antibiotici ed evitare le situazioni di stress, evitare di esporre i neonati al fumo passivo e favorire l'allattamento al seno per almeno sei mesi.

Se l'allergia del bambino è ormai stata diagnosticata, allora, occorre evitare esposizione al fumo di sigaretta, sia attivo che passivo, ridurre le concentrazioni di acari della polvere, ridurre e pulire frequentemente gli arredi che costituiscono un habitat favorevole per l'acaro, come moquette, divani, poltrone e tendaggi pesanti, favorire ventilazione e ricambio dell'aria negli ambienti domestici e ricorrere a materiali speciali per il rivestimento dei cuscini e dei materassi.

(gc) 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER