Con raccolta Raee risparmiate 880mila tonnellate di CO2 in un anno

Piccoli grandi passi a favore dell'ambiente: in Italia cresce la raccolta differenziata di rifiuti elettrici ed elettronici

 

Cresce la raccolta differenziata dei rifiuti elettrici ed elettronici. Piccoli ma fondamentali passi avanti in Italia a favore dell'ambiente. In particolare, il rapporto di Sostenibilità di Ecodom, il Consorzio italiano per il recupero e il riciclaggio degli elettrodomestici, ha evidenziato che nel 2014, in Italia, sono state trattate 76.000 tonnellate di rifiuti elettrici ed elettronici, con un aumento del 7% rispetto all'anno precedente, ed un risparmio energetico di oltre 87 milioni di kWh (Kilowattora) elettrici.

 

I risultati ottenuti sono importanti. La buona gestione della raccolta differenziata, infatti, ha portato ad un 'risparmio' di oltre 880 mila tonnellate di CO2 in un anno, ritenuto dal Consorzio, 'un passo concreto per la mitigazione dei cambiamenti climatici'' anche se ''è necessario fare di più' con 'l'ambiente che deve essere al centro dell'agenda politica del governo'. 

La regione più virtuosa è la Lombardia, con quasi 16 mila tonnellate di apparecchiature trattate; segue la Toscana (7.798 tonnellate) e il Veneto (7.551 tonnellate).

'In 7 anni di operatività - spiega Mauro Cola, presidente di Ecodom - è stato raccolto e trattato 500.000 tonnellate di Raee, consentendo un risparmio energetico di oltre 500 milioni di kWh ed evitando l'immissione in atmosfera di oltre 6 milioni di tonnellate di CO2'.

gc

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER