Ucciso il primo bisonte selvaggio avvistato in due secoli in Germania

Dopo 250 anni, ricompare su suolo tedesco un bisonte selvatico, ma la reazione purtroppo è stata quella di abbatterlo

I conservazionisti stanno esprimendo parecchia indignazione dopo che un funzionario in Germania ha emanato l'ordine di sparare a un bisonte selvatico appena avvistato – erano più di due secoli che un animale di questo tipo non si vedeva nel paese. Il WWF vuole che ci si riferisca a questa uccisione come a un reato penale, visto che ha tutta l'intenzione di presentare delle accuse contro il funzionario che ha dato l'ordine di sparare e portarlo in tribunale.

Il bisonte è stato visto nei pressi del fiume Oder, vicino a Lebus, una città della Germania orientale: la cosa assurda, per il WWF, è stata che, di fronte a questo avvistamento, la prima reazione che si è avuta è stata quella di ordinare di sparare. Pensando che l'animale fosse una minaccia per la sicurezza pubblica, sono stati mandati due cacciatori a «prendersene cura».

Non è dato sapere se queste persone fossero a conoscenza del fatto che il bisonte europeo è classificato come specie «vulnerabile» e che si trova nella lista degli «animali fortemente protetti» della Germania, quello che rimane è che l'hanno ucciso. Probabilmente, il bisonte aveva vagato attraverso la frontiera dalla Polonia dopo essersi allontanato dalla sua casa, che si trovava in un parco nazionale.

Anche se potrebbero essere i più grandi mammiferi terrestri del continente, pesando fino a 1.000 Kg, i bisonti non sono considerati animali pericolosi. In Europa, sono stati ridotti a estinzione, quasi, all'inizio del XX secolo, ma ora stanno tornando grazie ai conservatoristi – in Polonia, ne girano più i 1.200. Per questo è così forte la rabbia per questa perdita.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER