Turchia: raggiunto accordo su l’uso sostenibile della biodiversita’

Condividi questo articolo:

In Turchia e’ stato raggiunto l’accordo tra 100 Governi sul piano per promuovere il benessere e lo sviluppo attraverso l’uso sostenibile della biodiversita’

 

Si è svolta in Turchia, a Antalya, la seconda riunione della  Piattaforma IPBES, Intergovernmental Platform on Biodiversity and Ecosystem Service, istituita per assistere i governi e l’opinione pubblica a comprendere meglio le tendenze e le sfide che il mondo e l’umanità dovranno affrontare nel 21 ° secolo al fine di promuovere il benessere e lo sviluppo attraverso l’uso sostenibile della biodiversità.

Alla riunione hanno partecipato circa  400 delegati provenienti da oltre 100 governi, trovando un accordo su come difendere il Pianeta, promuovendo lo sviluppo. I Governi hanno adottato, per i prossimi cinque anni, un programma di lavoro molto ambizioso che ha già impegnato oltre la metà (25,4 milioni di dollari) del budget totale fissato in 43,5 milioni dollari. La prima valutazione che verrà formulata dal gruppo nel dicembre 2015, esaminerà l’impollinazione e la produzione alimentare. Circa tre-quarti delle colture del mondo, infatti, dipendono dall’impollinazione delle api ed altri impollinatori per la produzione ottimale.

 

Una seconda valutazione dei lavori per l’uso sostenibile della biodiversità sarà incentrata sullo stato di degrado del territorio e di recupero ambientale in tutto il mondo, così come l’effetto che questo ha sulla biodiversità, sui servizi ecosistemici e sul benessere umano.

gc 

Questo articolo è stato letto 9 volte.

Biodiversità, ecologia, Turchia, uso sostenibile biodiversità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net