ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Sport: Trofeo Coni al via, ragazzi Under 14 in gara a Chianciano-Pallavolo: Mazzanti, 'oggi quarto sorriso, ci manca il quinto contro l’Olanda'-Pallavolo: Mondiali, Kenya ko 3-0 e quarta vittoria per le azzurre (2)-Calcio: Serie A, Andrea Sottil dell'Udinese è l'allenatore del mese di settembre-Energia: Lupi, 'grave decisione commissione Ue, Berlino rema contro'-Atletica: operazione ok per Palmisano, tra una settimana il via alla riabilitazione-Calcio: presentata oggi in Vaticano la terza edizione della Partita per la Pace-Arrampicata: nel fine settimana campionato italiano di Boulder a Roma-Tennis: Atp Sofia, Sinner ai quarti di finale-Tiro a volo: Mondiali, De Filippis e Grassia oro nella gara a coppie miste di trap-Pallavolo: Mondiali, Kenya ko 3-0 e quarta vittoria per le azzurre-**M5S: Conte incontra Boschi, complimenti e frecciatine, 'voi terzo polo? Ma noi terzi...'**-**Aborto: Crivellini (radicali), 'sportelli pro vita in Liguria? Inseriti in filone liberticida'**-**Aborto: Gandolfini (Family Day), 'sportelli pro vita in Liguria? Scelta coerente con legge 194'**-Energia: Conte, 'nuovo governo non pensi a caselle da riempire ma ad aiuti'-**Pd: Gribaudo, '36 elette su 102, c'è cultura patriarcale e donna leader non basta'**-**Aborto: Adinolfi, 'sportelli pro vita in Liguria? Sono un pannicello caldo'**-Dal 3 all'11 dicembre torna l'Artigianato in fiera-Spazio, dall'Esa immagini spettacolari di Dart che impatta l'asteroide-Ciclismo: olandese Bax vince la Coppa Agostoni

Nave incagliata in Nuova Zelanda: si rischia un immenso disastro ambientale

Condividi questo articolo:

Continua ad aggravarsi l’emergenza causata dal greggio che fuoriesce dalla portacontainer ‘Rena’ di 236 metri arenatasi mercoledi’ scorso del nord della Nuova Zelanda. Le autorità avvertono: si rischia il peggior disastro ambientale nella storia del paese

Continua ad aggravarsi l’emergenza causata dal greggio che fuoriesce dalla portacontainer ’Rena’ di 236 metri arenatasi mercoledi’ scorso su una barriera corallina nella Bay of Plenty, nell’isola del nord della Nuova Zelanda, in quello che il ministro dell’Ambiente Nick Smith ha definito il peggior disastro di inquinamento marittimo nella storia del Paese.

Dopo una notte di tempesta con onde di 4-5 metri, fino a 350 tonnellate di carburante sono fuoriuscite dai serbatoi, rispetto alle 20 circa finite in mare fino a ieri raggiungendo le spiagge in un’area dal delicato equilibrio ambientale.

Dopo i danni subiti durante la notte, la nave ha lanciato un SOS e la squadra di salvataggio di 36 persone impegnata a bordo e’ stata evacuata da elicotteri. Ad aggravare la situazione, la grossa chiatta nei cui serbatoi veniva pompato il carburante, e’ rimasta danneggiata e per ora e’ fuori uso.

Le autorita’ avvertono che il disastro ambientale potrebbe essere immenso, se finiranno nella baia le 1700 tonnellate di greggio pesante che la nave trasportava. Sono cominciate, intanto, a pieno ritmo le operazioni di pulizia sulle spiagge, raggiunte dalle dense bolle di petrolio.

La marea nera ha gia’ ucciso diversi uccelli marini, fra cui pinguini blu caratteristici della zona, e molti altri vengono trattati in centri di salvataggio della fauna dopo essere stati trovati ricoperti di petrolio.

Questo articolo è stato letto 10 volte.

bay of plenty, disastro ambientale, Marea nera, nuova zelanda, portaconteiner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net