Inquinamento e pressione sanguigna

La cattiva qualità dell'aria potrebbe dare problemi di pressione alta e condizioni legate alla sindrome metabolica, secondo un nuovo studio

Se ci mettessimo a fare l'elenco di tutti i problemi causati dall'inquinamento atmosferico, oltre a quelli più immediati, che ci vengono in mente in quanto legati all'apparato respiratorio, non la finiremmo più.

Ora, un nuovo studio, pubblicato sulla rivista Journal of Public Health, aggiunge anche un'altra cosa di cui ci dovremmo preoccupare: un'esposizione a lungo termine all'inquinamento atmosferico potrebbe aumentare il rischio di ipertensione e sindrome metabolica (la sindrome metabolica comprende una serie di condizioni di salute che fanno aumentare il rischio di malattie cardiache, ictus e diabete).

In questo studio, i ricercatori hanno analizzato i dati raccolti da persone che vivono in case private o condomini nella città di Kaunas, che ha una popolazione di 280.000 abitanti ed è la seconda città più grande della Lituania. In questo modo hanno potuto analizzare l'associazione tra esposizione a lungo termine all'inquinamento atmosferico, distanza delle persone dagli spazi verdi e dalle strade principali e sviluppo di ipertensione e alcune altre conseguenze della sindrome metabolica (come i livelli alti di trigliceridi, i livelli bassi di colesterolo "buono", i livelli alti di zucchero nel sangue e l'obesità).

I risultati hanno mostrato che le persone che vivevano nei condomini, con poco spazio vitale e lontane dagli spazi verdi erano quelle che subivano i peggiori effetti e che questi effetti, appunto, avevano a che fare con i problemi di salute sopra elencati.
Anche se lo studio ha mostrato una correlazione tra queste condizioni, però, non è stato possibile dimostrare una relazione causa-effetto.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER