Europa: tagliare la Co2, ecco come

Per dimezzare le emissioni di Co2, l’Unione Europea ha presentato delle linee guida: alimentazione sostenibile, auto ecologica, lavoro da casa

Contro le emissioni di Co2 e i contro i cambiamenti climatici, l’Unione Europea propone una serie di linee guida, che se applicate potrebbero tagliare l’inquinamento atmosferico, causa principale dell’aumento delle temperature. Se i cittadini europei rinunciassero per un giorno alla settimana a mangiare carne nel 2020 potrebbero tagliare 50 milioni di tonnellate di emissioni di CO2, che salirebbero a 200 riducendo le calorie e mangiando più frutta e verdura, per arrivare fino a 266 milioni diventando tutti vegetariani.

E ancora. Il taglio delle emissioni di Co2 e il freno ai cambiamenti climatici passano anche attraverso la scelta di un'automobile più piccola o ‘ecologica’ e di un uso più sostenibile e virtuosa del carburante, attraverso il lavoro da casa, la diminuzione di uno o due gradi del riscaldamento.

Se le abitudini degli Europei cambiassero, l'Ue potrebbe tagliare entro il 2020 circa metà della CO2 prodotta dalla Polonia nel 2010.  Sono queste le stime di uno studio di CE Delft, Fraunhofer Institute for systems and innovation research e LEI Wageningenm, per conto della Commissione Ue, che mostrano che la scelta del singolo consumatore possa fare la differenza nella lotta dell'Ue contro l'emergenza clima.

Per questo la Commissione europea ha deciso di promuovere la campagna di comunicazione ‘salva-clima’ battezzata ‘Il mondo che ti piace.Con il clima che ti piace’. La campagna sbarcherà il prossimo 7 giugno in Italia con un evento a Milano che prevede un dibattito dei cittadini con il commissario Ue al clima, Connie Hedegaard, insieme a politici, scienziati e rappresentanti delle imprese.

(gc)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER