E' gia' allarme smog in 7 citta’ italiane

Il 2013 e’ iniziato da poco, ma gia’ in sette citta’ italiane e’ allarme smog: superati i giorni limiti annuali di sforamento di Pm10

Siamo solo ai primi di marzo, ma è già scattato l’allarme inquinamento aria in sette città italiane. Frosinone, Torino, Monza, Vercelli, Brescia, Milano e Verona hanno già esaurito il limite di 35 superamenti annuali del tetto medio giornaliero di concentrazioni di Pm 10. Ad annunciarlo è Legambiente, aggiungendo che su 78 città monitorate, 13 capoluoghi a fine febbraio hanno già superato 30 giorni di sforamento, praticamente oltrepassando il limite di legge un giorno sì e uno no. I numeri sullo smog  sono stati illustrati in occasione della presentazione della 25/a edizione del Treno Verde, la campagna di Legambiente e Ferrovie dello Stato (con la partecipazione del ministero dell'Ambiente) partita ieri da Roma per un viaggio di oltre un mese da Sud a Nord per monitorare, informare, sensibilizzare e promuovere le buone pratiche che privilegiano la mobilità pubblica e l'abbattimento delle polveri inquinanti.

L’alto tasso di smog e la presenza così alta di polveri sottili nell’aria che respiriamo è dovuta al ‘non fare’ delle istituzioni e alle scelte dei cittadini italiani, la cui maggior parte sceglie l'auto privata come mezzo privilegiato per i propri spostamenti in ambito urbano. A dimostrazione che la quattro ruote è il mezzo preferito è anche uno studio di Legambiente, che ammette che su 53 capoluoghi italiani, sono ben 45 le città dove i piccoli spostamenti vengono effettuati prevalentemente con il mezzo privato rispetto al trasporto pubblico o la bici e a piedi.

(gc- Ansa) 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER