Europa super hot

Secondo i ricercatori, l'Europa si sta scaldando più in fretta di quanto i modelli climatici avessero previsto

Oltre il 90% delle stazioni meteorologiche studiate ha mostrato che il clima della penisola europea sta cambiamento molto più velocemente del previsto: è stato riscontrato, infatti, un aumento del riscaldamento troppo repentino per essere dovuto puramente alla variabilità climatica naturale.

A quanto affermano i ricercatori di uno studio, recentemente pubblicato sulla rivista American Geophysical Union, il numero dei giorni estivi contraddistinti da un caldo estremo è triplicato dal 1950: le estati sono diventate complessivamente più calde, mentre il numero di giorni invernali contraddistinti da un freddo estremo si è dimezzato. Insomma, il clima sta cambiando, alzando tutte le sue temperature annuali.

Lo studio mostra come, in alcune parti d'Europa, le tendenze di aumento delle temperature siano molto più alte di quanto ci si aspettasse e la conclusione non troppo difficile alla quale arrivare è che sia proprio a causa dei tanto dibattuti cambiamenti climatici.

Per arrivare alle conclusioni rivelate dallo studio, Ruth Lorenz, scienziata del clima presso la Scuola politecnica federale di Tecnologia di Zurigo, e il suo team hanno esaminato i dati osservativi delle stazioni meteorologiche europee dal 1950 al 2018, cercando il giorno più caldo e la notte più fredda dell'anno, in modo da analizzare il valore massimo e minimo delle temperature annuali e monitorare come sono cambiate nel tempo.
Hanno scoperto che i giorni estremamente caldi sono diventati più caldi di una media di 2,30°C e che i giorni estremamente freddi si sono riscaldati si una media di 3°C.

È così che hanno potuto affermare che l'Europa si stava scaldando troppo velocemente: un'altra delle cose di cui dovremmo preoccuparci.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER