Uova senza uova

Le uova vegane prodotte dalle piante arriveranno per la prima volta in un fast food (canadese) – e poi, presto, anche da noi

Rispetto a solo qualche anno fa, gli scaffali dei supermercati cominciano a dare diverso spazio ai prodotti vegetariani e vegani. Le proteine a base vegetale sono una realtà e ormai siamo abituati a vedere ovunque delle alternative al nostro consumo di carne – hamburger di piselli e tofu, polpette di barbabietola, spezzatino di seitan, per dirne alcuni.

Non era ancora mai successo, però, che un fast-food decidesse di servire delle uova «senza uova», ovvero delle uova vegetali, nelle sue omelette.
È successo nella catena canadese Tim Hortons che ha stretto un accordo con l'azienda produttrice JustForAll per iniziare a vendere uova a base vegetale in ristoranti selezionati, rendendo se stessa la prima grande catena di fast-food ad usare uova che non sono state prodotte dalle galline.

Infatti, alla base delle uova della JustForAll ci sono degli speciali fagioli versi indiani e della curcuma che fanno sì che le uova sembrino uova e sappiano di uova – tanto che la Tim Hortons ha intenzione di usarle per fare le omelette (non ci si deve aspettare, invece, di trovarle nei muffin o in altre ricette che ne prevedono un diverso tipo di cottura).

A quanto riportato da Dolce Giornale all'inizio dell'anno, in Europa il produttore e distributore unico di queste uova senza OGM, senza colesterolo, senza glutine e senza uova, appunto, sarà il Gruppo Eurovo che ha visto in questa partnership una vera possibilità di rinnovamento e sostenibilità, visto che «JustForAll stima che il suo innovativo prodotto richieda un dispendio di acqua e un consumo di suolo complessivamente inferiori del 79% rispetto a quanto vengono erosi dalla produzione di uova “tradizionali”».

Oltre ai frequentatori del fast-food canadesi e agli altri, quindi, molto presto, queste uova potremmo assaggiarle anche noi.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER