Basta plastica negli Happy Meal

Due bambine lanciano una petizione per chiedere a McDonald's di eliminare i giocattoli di plastica che vengono regalati insieme ai pasti pensati per loro

Sono state due bambine di Southampton a iniziare questa battaglia, lanciando una petizione che chiede al fastfood più famoso del mondo di riconsiderare la sua scelta in fatto di gadget.

Come è noto, gli Happy Meal di McDonald's, infatti, contengono sempre dei giochini di plastica che mirano a far felici i bambini. O almeno così pensavano. Caitlin ed Ella, di 7 e 9 anni, hanno però dimostrato che non è proprio questa la realtà e così hanno lanciato una petizione. Nella pagina di Change.org, in cui è possibile firmarla, hanno scritto: «Ci piace andare a mangiare da Burger King e da McDonald's, ma i bambini giocano con i giocattoli di plastica che gli vengono dati solo per alcuni minuti prima buttarli, danneggiando gli animali e inquinando il mare. Vogliamo che tutto ciò che ci viene regalato sia sostenibile, in modo da poter proteggere il pianeta per noi e per le generazioni future... Non è sufficiente creare giocattoli di plastica riciclabili – le grandi aziende ricche non dovrebbero proprio fabbricarli». 

Finora la petizione ha raccolto più di 400.000 firme e, ovviamente, McDonald's se ne è accorto. Il fast food ha quindi rilasciato una dichiarazione affermando che è d'accordo con la petizione delle bambine e che si sta già impegnando a ridurre la plastica in ogni ambito della sua attività, compresi i giocattoli presenti negli Happy Meal – promettendo di concentrarsi di più su libri, animali di peluche e giochi da tavolo. 

Anche questa volta, i più giovani si mettono in lotta per il bene del pianeta, del futuro della loro generazione e delle altre dopo di loro. Qualcosa che ci fa ben sperare per il mondo che verrà.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER