ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Rfi: linea Milano –Venezia, rinviate operazioni rimozione residuato bellico-Clima: Draghi, 'stiamo venendo meno a impegni Parigi, rischi catastrofici da riscaldamento'-**Clima: Draghi, 'in 50 anni quintuplicati disastri legati a eventi meteorologici'**-Femminicidio, gen Garofano: 'Violenza coinvolge sempre di più minori, serve operatività'-Femminicidio, Gessica Notaro: 'Investigatore privato ricopra ruolo per dare sostegno e tutela'-Femminicidio, Sicca (Federpol): 'Diverse forme violenza fisica, c'è anche quella economica'-Damiano: "Per Federpol rinnovo 2020 è un buon contratto, qualità in prima linea"-Confsal: "Federpol all'avanguardia ma bisogna abbassare costo del lavoro"-Sicurezza, questore Petronzi: "C'è bisogno di approccio asimmetrico e multidisciplinare''-Bce: de Guindos, 'nonostante acquisti titoli Stato non siamo ostaggio dei governi'-Femminicidio: Malpezzi, 'parole Palombelli sbagliate e gravi'-Covid: Sbrollini (Iv), 'riaprire discoteche subito o in fumo 100mila posti lavoro'-Femminicidio: Intergruppo donne Camera, 'Palombelli parole di gravità inaudita'-Covid: Marin (Ci), 'su tampone a 72 ore parli scienza non politica'-Alitalia: M5S, 'da ministero convocazione tardiva, serve passaggio in Parlamento'-Covid: De Poli (Udc), 'green pass per tutelare salute e scongiurare lockdown'-Covid: Bernini, 'solidarietà a Faraone, avanti senza paura'-Bach, 'pronto un piano vaccinale per i Giochi invernali a Pechino 2022'-Roma: Gualtieri, 'sgombero segnale importante da cui parte rinascita Tor Bella Monaca'-Covid: Scalfarotto, 'solidarietà a Faraone, green pass salva vite ed economia'
scimmie

Scimmie che cambiano “accento” per essere accettate

Condividi questo articolo:

scimmie

Un nuovo studio ha scoperto che i primati cambiano il loro “accento” quando entrano nel territorio delle altre scimmie per evitare conflitti

Una nuova ricerca pubblicata sulla rivista Behavioral Ecology and Sociobiology, ha scoperto che le scimmie usano un “accento” di un’altra specie quando entrano nel suo territorio per aiutare la reciproca comprensione ed evitare potenziali conflitti.

Lo studio mostra che una specie può scegliere di adottare i modelli di chiamata di un’altra specie per comunicare.

Per arrivare a questa conclusione, i ricercatori hanno studiato il comportamento di 15 gruppi di tamarini calvi (Saguinus bicolor) e tamarini dalle mani gialle (Saguinus midas) nell’Amazzonia brasiliana.

I primi sono in grave pericolo di estinzione, mentre i secondi si trovano in tutta la regione amazzonica nord-orientale.

Quello che i ricercatori hanno scoperto è che quando gruppi di tamarini dalle mani gialle entravano nel territorio condiviso con i tamarini calvi, adottavano i loro stessi lunghi richiami – come se si adattassero alla lingua parlata in quel territorio.

I tamarini dalle mani gialle hanno una maggiore flessibilità vocale e usano i richiami più spesso dei tamarini calvi e sono stati solo loro a cambiare il loro richiamo.

Anche se non ne hanno la certezza, gli scienziati ritengono che potrebbero farlo per aiutarsi con l’identificazione quando si difende un territorio o per evitare controversie sulle risorse. Succede spesso che specie strettamente correlate modifichino delle loro caratteristiche per tutelarsi durante la sovrapposizione geografica, hanno spiegato gli scienziati, e succede anche che questo porti alla creazione di modelli evolutivi interessanti: la gran parte delle volte, ci si trova di fronte a una divergenza che differenzia sempre di più una specie dall’altra; in alcuni casi, invece, come in questo, porta a una convergenza.

Questo è il primo studio a mostrare la convergenza di chiamate asimmetriche nei primati, con il richiamo di una specie che diventa la “lingua franca” nei territori condivisi.

 

 

 

Questo articolo è stato letto 24 volte.

comunicazione fra specie diverse, convergenza di chiamate asimmetriche nei primati, modificano accento, scimmie

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net