INDOSSA I PANNI DEL BIOLOGO MARINO E PARTI PER IL MAR LIGURE

Prende sempre più piede il turismo 'scientifico': affiancare esperti che studiano un ecosistema per progettarne la conservazione. Quest'estate l'idea che stuzzica è la conservazione dei cetacei nel mare ligure

Naturale perché a stretto contatto con il mare.

Ecosostenibile perché garantisce una attenzione massima alla cura e alla conservazione dell?ambiente.

Responsabile perché ha come obiettivo una formazione specifica sul comportamento da tenere nei confronti dell’ambiente e una maggiore sensibilizzazione verso le specie in via di estinzione.

La vacanza a bordo di un ’motorsailer’ di 21 metri nelle acque del Santuario dei Cetacei (Mar Ligure) racchiude in sé tutti i significati del vivere il turismo in modo "sostenibile".

Ci si imbarca ,per una settimana, per studiare l’ecologia e il comportamento delle balenottere comuni, i capodogli, le stenelle (piccoli cetacei simili a mammiferi) e i grampi (un’altra specie di cetaceo) con lo scopo preciso di contribuire, con la raccolta di dati scientifici, alla realizzazione di progetti per la loro conservazione.

Di fatto i turisti vengono coinvolti nelle attività consuete degli esperti, sperimentano con le proprie mani cosa vuol dire fare ricerca nel campo della conservazione delle specie animali.

Il progetto è affidato all’Istituto Tethys, che ha l’obiettivo di proteggere la biodiversità del Mediterraneo promuovendo l’adozione del principio di precauzione per la gestione delle risorse naturali.

Chi è interessato può prenotare praticamente ogni settimana a partire da maggio e per tutto il periodo estivo.

Una vacanza dal doppio ’gusto’: divertirsi e imparare a responsabilizzarsi.

umberto di giacomo

 


 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER