Peroni, una storia italiana anche di design

L’azienda Peroni festeggia un doppio anniversario in “grande stile”: una lezione di design per celebrare i dieci anni del Museo Birra Peroni e di Museimpresa

 

Per celebrare il decennale del Museo Birra Peroni ed in occasione della decima edizione della Settimana della Cultura di Impresa, promossa ogni anno da Confindustria, Birra Peroni ha aperto le porte del suo stabilimento al pubblico per una esclusiva lezione di design: “L’iconografia e il packaging di Peroni nella storia del design italiano”. L’incontro si è inserito nell’articolato programma di iniziative organizzate da Unindustria e da imprese del territorio con incontri, workshop, aziende aperte, visite guidate, presentazioni di libri e convegni.

Attraverso la guida esperta di una storica del design, Domitilla Dardi, il pubblico è stato guidato in un viaggio nel tempo alla scoperta di come oltre 160 anni di storia aziendale e di cultura birraria si intreccino con la storia del costume e della creatività italiani. Una lettura inedita e originale della storia di Birra Peroni raccontata attraverso l’analisi dell’evoluzione iconografica, del materiale pubblicitario e delle confezioni del marchio Peroni, con alcuni riferimenti significativi a Nastro Azzurro.

 

Una storia imprenditoriale, quella di Birra Peroni, che inizia nel 1846 a Vigevano e vede l’azienda partecipare a tutte le fasi cruciali della vita del nostro Paese, dalle battaglie risorgimentali, ai conflitti mondiali, agli anni del cosiddetto “miracolo economico”, quando si afferma come gruppo industriale all’avanguardia. Da allora in avanti Peroni è sinonimo di birra in Italia e simbolo del Made in Italy nel mondo.

Attraverso la lettura della professoressa Dardi si scopre che lo stile industriale dell’azienda e le sue icone storiche sono strettamente connesse all’evoluzione degli stili architettonici e del design italiani e non solo: dallo stile Liberty al futurismo, dall’arte pop americana all’arte contemporanea. La leggendaria icona pop della Bionda Peroni, le prime confezioni multiple degli anni Cinquanta e la nuova bottiglia a “esagono” che abbandona gli stilemi classici “gotici” del packaging birrario sono solo alcuni degli aspetti passati in rassegna nel corso dell’ incontro. Un vasto patrimonio di documenti, immagini d’archivio, scatti fotografici, oggettistica, carte e materiali pubblicitari sono tutt’ora custoditi all’interno degli spazi del Museo e dell’Archivio Storico di Birra Peroni.

 
“Siamo convinti dell’importanza di valorizzare la memoria storica della nostra azienda ed e’ per questo che abbiamo aderito con grande entusiasmo alla X Settimana della Cultura di Impresa - commenta Federico Sannella, Direttore Relazioni Esterne di Birra Peroni –. I valori di tradizione e cultura imprenditoriale fanno parte dell’identità e della filosofia della nostra azienda, e lo stile italiano, che caratterizza da sempre la nostra produzione, rappresenta un valore distintivo per i nostri marchi”.

Oltre un  secolo e mezzo di storia aziendale di successo, che Birra Peroni, ha raccolto e custodisce all’interno degli spazi dell’Archivio Storico e del Museo Birra Peroni, luoghi fondamentali per ricostruire le pietre miliari della storia dell’impresa dal 1846 ai giorni nostri e trovare le fondamenta della tradizione qualitativa e dell’identità aziendali. Per avere ulteriori informazioni e ripercorrere i passi fondamentali della storia di Birra Peroni fino ai nostri giorni si consiglia di navigare all’interno delle sezioni Azienda e Museo Virtuale di www.birraperoni.it. (com)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER