Senza api, mele fragole e pomodori a rischio

Condividi questo articolo:

Senza api, e altri insetti impollinatori il 75% delle colture potrebbe rischiare di subire una riduzione di produttivita’. A rischio mele, fragole e pomodori

Il mondo rischia di rimanere senza api e senza frutta e verdura. Senza api, e altri insetti impollinatori, infatti, fino al 75% delle colture potrebbe rischiare di subire una riduzione di produttività. E in particolare, a risentire della pericolosa assenza delle api saranno mele, fragole, pomodori e mandorle. E’ questo quanto emerge dal rapporto di Greenpeace ‘Api in declino’ in cui si sottolinea ‘l’importanza ecologica ed economica’ della protezione delle api e si denuncia l’uso di pesticidi che andrebbero ‘eliminati dall’agricoltura’. Per il report ‘la stima più recente dei benefici economici a livello globale, per il valore delle colture che dipendono dall’impollinazione naturale, ammonta a circa 265 miliardi di euro’, anche se, precisa Greenpeace, calcolare il valore ‘reale’ dell’impollinazione sarebbe impossibile. 

Nel rapporto, per salvare le api, e quindi la frutta e la verdura, si sostiene come primo passo per salvaguardare l’attività di impollinazione bisogna eliminare l’uso dei pesticidi pericoli per gli insetti.
Per Greenpeace, alcuni pesticidi (come i neonicotinoidi) costituiscono un rischio diretto per gli impollinatori’. È per questo che l’associazione lancia una nuova campagna europea per salvare le api (salviamoleapi.org) e per promuovere un’agricoltura di stampo ecologico. 

(gc)

Questo articolo è stato letto 18 volte.

api, frutta, impollinazione, verdura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net