Olio di palma: alcuni grandi marchi fanno dietrofront e lo eliminano dagli ingredienti

Ora si trovano sugli scaffali prodotti 'senza olio di palma'

L'olio di palma negli ultimi tempi ha fatto molto discutere: sono partite dai consumatori delle campagne contrarie e poi anche delle campagne a favore studiate da alcune grandi aziende, dato che il prodotto è largamente utilizzato dall'industria alimentare.

Infatti l'olio di palma è un olio estratto dalla polpa dei frutti della palma e viene utilizzato largamente nella produzione di prodotti dolciari da forno. Se leggiamo le etichette dei biscotti che spesso mangiamo a colazione ci renderemo conto che la maggior parte contiene questo olio.

Se molte aziende hanno cercato mediante campagne stampa di convincere i consumatori della bontà dell'olio di palma, altre sono corse ai ripari variando le ricette di alcuni prodotti e presentando sul mercato alcune linee 'senza olio di palma'. Ad esempio possiamo leggere questa dicitura su prodotti Misura, Gentilini, Paluani, Granoro, Tre Marie, Galbusera, Coop ed Esselunga.

Evidentemente l'allerta che si è diffusa tra i consumatori non è rientrata con una semplice campagna stampa a favore dell'olio di palma, ma molti produttori si sono visti costretti ad intervenire sui loro prodotti per venire incontro a una clientela sempre più attenta agli ingredienti.

E per fare chiarezza sull'olio di palma vi consigliamo il nostro articolo che affronta i principali dubbi su questo grasso vegetale: qual è la composizione dell’olio di palma? Quali sono i benefici? E quali le conseguenze negative per chi ne fa uso? 

 

 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER