I cuochi solari, per una cucina green

I forni solari utilizzano l’energia pulita per cuocere i cibi. La Banda dei cuochi solari del Re Sol organizza laboratori e manifestazioni gastronomiche per far conoscere questa speciale cottura

Cucinare con il sole. Non una novità, certo, lo facevano i nostri antenati ma oggi la pratica torna a diffondersi. Il sole utilizzato non solo per essiccare i cibi, ma proprio per cuocerli attraverso l’uso dei forni solari.

Un modo di cucinare che riduce l’inquinamento perché usa solo l’energia ecologica del sole, nessun combustibile, nessuna emissione di fumi e di CO2. Ma come funziona il forno solare? Il sistema è semplice perché l’importante è usare un dispositivo (normalmente una scatola) che sia in grado di concentrare e trattenere i raggi del sole. I raggi solari, diretti e riflessi, entrano nel contenitore attraverso la copertura di solito in vetro o plastica. Piano piano vengono trasformati in energia termica grazie alla superficie nera interna di assorbimento o al contenitore di cottura (anch’esso di colore scuro).

Si calcola che in una giornata di sole pieno, posizionando il  nostro forno con la copertura in vetro rivolta verso il sole, in un’ora si raggiungano temperature vicine ai 90 gradi. Naturalmente cotture elaborate richiedono ore di tempo che spesso non abbiamo. Ma questo tipo di forni, alcuni di dimensioni davvero ridotte e leggerissimi, possono essere l’ideale per il campeggio e il trekking.

I forni solari sono in vendita ma per facili cotture possono essere costruiti anche con poche e semplici mosse.

Per avvicinarsi alla cottura solare si può aderire alla Banda dei cuochi solari del Re Sol, che organizza esplorazioni gastronomiche e invenzioni di nuovi piatti cucinati esclusivamente con i raggi solari. Lo show solar coking nasce e si realizza grazie ad Alexander Scano progettista e tra i massimi esperti italiani di cucina solare, Andrea Mameli, esperto di energie pulite e cuoco solare, e Nuove Tecnologie, azienda innovativa, produttrice dei forni del Re Sole. Vengono organizzati eventi, laboratori di cucina solare, di costruzione e montaggio di forni solari.

La partecipazione alla banda del re Sol è gratuita e aperta a chiunque.

La banda usa solo  forni certificati con tracciabilità completa di realizzazione e di materie prime salubri e tracciabili, non usa mai forni solari fatti con scatole di scarpe o di pizza, polistirolo, cartone, poliuretano, pellicole di plastica ecc e altri materiali affini che riscaldati provocano inquinamento ambientale e pericolo per la salute.

gc 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER