Attacchi di fame, ecco come gestirli

Come gestire gli attacchi di fame evitando di ingerire cibi troppo calorici e che renderebbero vani i sacrifici della dieta? Scopriamolo

Chi e’ a dieta conosce bene gli attacchi di fame: colpiscono all'improvviso e sembra che nel nostro stomaco si apra una voragine. Pensare ad altro non servirà a nulla, serve solo gestirli. Appena gli attacchi di fame arrivano, possiamo placarli ricorrendo a qualcosa di leggero e poco calorico.

Gli attacchi di fame che colgono all'improvviso possono essere calmati con un caffè, piacevole e rigenerante. Il caffè in dieta placa la fame e agisce da brucia grassi, basta non esagerare con lo zucchero.

Per placare un attacco di fame possiamo, inoltre, ricorrere alla frutta di stagione, ricchi di fibre e acqua, con poche calorie. Oppure possiamo ricorrere alle verdure, come carote e sedano.

Ottima contro gli attacchi di fame è la frutta secca, che, si sa, è molto calorica, ma se non esageriamo possiamo mangiarla tutti i giorni. Ideali per placare la fame sono le mandorle, che possiamo inserire nei nostri spuntini

E infine, per placare ed evitare gli attacchi di fame, possiamo ricorrere all’uso del pepe. Questa spezia contiene delle sostanze stimolanti che spingono l’organismo ad incrementare temporaneamente la produzione di ormoni stress-correlati, come il cortisolo, capaci di inibire la fame e accelerare il metabolismo dei grassi. E in più, come tutte le spezie, consente di insaporire i piatti senza fare uso di condimenti.

(gc)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER