Amianto in thermos venduti in Italia

Presenza di amianto nei thermos venduti in Italia: controllate anche quelle che avete in casa

 

Pasticche di amianto in thermos venduti in Italia, di origine cinese. ‘Con i thermos cinesi siamo arrivati al  decimo sequestro in pochi mesi – spiega un esperto di sicurezza alimentare che dal 2006 segue questa vicenda. – Gli ultimi due interventi risalgono alla settimana scorsa. Il motivo è sempre lo stesso, la presenza di pasticche di amianto utilizzate per garantire l’isolamento termico ed evitare la rottura del vetro’, si legge sul Fatto Alimentare.

I thermos in questione sono facilmente riconoscibili: svitando l’involucro esterno, si nota in trasparenza, all’interno, una pasticca di amianto rotonda di colore grigio chiaro, posta come distanziatore tra le due pareti.

Perché la presenza di questa pasticca? Perché assorbe il calore ed evita il surriscaldamento, che porterebbe alla rottura del vetro. I prodotti europei non potendo usare l’amianto devono per forza di cose ricorrere ad un’anima in acciaio.

I thermos sono stati ovviamente sequestrati, in quanto i Italia la commercializzazione e l’importazione di prodotti che contengono amianto, anche solo in piccole parti, è vietata.

 

I thermos in questione, in genere, riportano la marca dell’importatore e l’indicazione dell’origine sul fondo attraverso un’etichetta adesiva con la dicitura “made in RPC”, sigla che sta per Repubblica Popolare Cinese.

gc

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER