Packaging, piu' sicurezza e meno impatto ambientale

Come fare a coniugare il packaging alla sicurezza e ad un minor impatto ambientale? Ci sono sul mercato nuove soluzioni come confezioni in film di alluminio che proteggono i prodotti dalla luce e dall'ossigeno. Così come preservano un prodotto nella stagione più calda conservando fragranza e gusto intatti. Bisogna garantire il consumatore e allo stesso tempo il prodotto

Packaging a misura di consumatore da parte delle aziende italiane lattiero-casearie. Oltre al prezzo, infatti, chi va a fare la spesa guarda sempre di più alla qualità e alla comodità d’uso. Motivo per cui il trend è quello di cercare soluzioni che coniughino la massima sicurezza igienico-sanitaria con il minor impatto ambientale possibile. Alla classica confezione del latte in cartoncino poliaccoppiato si affianca sempre più spesso le bottiglie in Pet che offrono praticità e sicurezza igienica oltre a una notevole facilità di riciclo. E non solo: in alcuni casi – grazie a tecnologie innovative nel settore del packaging – viene inserito uno strato barriera all’interno della bottiglia così da rendere la confezione impermeabile alla luce visibile e proteggere così il prodotto dai raggi luminosi. Come se fosse scura. Un’altra tendenza cui sta puntando il made in Italy lattiero-caseario è quella della “snackizzazione” e delle confezioni richiudibili “salva freschezza” per venire incontro alle esigenze delle famiglie meno numerose e dei single. Una politica che si traduce in un minore spreco di prodotto e di confezioni. Confezioni che vengono realizzate perlopiù  in film di alluminio al fine di proteggere al meglio il prodotto dalla luce e dall’ossigeno mantenendolo fragrante anche nei mesi più caldi dell’anno. (Nereo Brancusi)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER