Mangiare di notte favorisce l’obesità

Mangiare di notte favorisce l’obesita'. Per dimagrire, infatti, bisogna condurre una vita regolare e non consumare cibo fuori dai pasti

Per combattere l’obesità non bisogna solo mangiare solo piccole quantità di cibo, ma anche mangiare in determinati orari. Mangiare di notte, infatti, favorisce l’aumkento di peso. A dimostrarlo è uno studio dell'Università della Pennsylvania, pubblicato dalla rivista Nature Medicine, secondo cui se si mangia in orari 'strani' si ingrassa anche senza aumentare l'apporto calorico quotidiano.

Per dimostrare che mangiare in orari notturni favorisce l’obesità, i ricercatori hanno utilizzato dei topi in cui era stato silenziato un gene delle cellule adipose chiamato ‘Bmal1’, uno degli 'orologi biologici' del corpo. Le cavie private del gene hanno iniziato a mangiare di giorno, quando normalmente sono animali notturni, e ad ingrassare. I topi hanno mostrato un'alterazione degli ormoni dell'ipotalamo, che regolano l'appetito: gli animali sono diventati obesi senza che venisse aumentato il loro apporto calorico.

Non basta diminuire le quantità di cibo, quindi, per perdere peso. Bisogna anche condurre una vita regolare: non mangiare di notte e soprattutto fare attività fisica e dormire almeno 7/8 ore. Perché l’attività fisica faccia più effetto è consigliabile farla prima di colazione.

(gc) 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER