Le fragole combattono l’invecchiamento e la depressione

Le fragole non sono solo buone, ma anche salutari. Contrastano l’invecchiamento e radicali liberi, aiutano il funzionamento del cervello e combattono la depressione

Le fragole ci piacciono proprio tanto e le mangiamo sempre volentieri, ammettiamolo. Nelle torte, nei risotti, con il succo di limone o con la glassa balsamica le fragole sono sempre buone. E allora ci farà certo piacere sapere che le fragole fanno anche bene.

Le fragole, infatti, contengono vitamine in abbondanza. In particolare il frutto rosso è ricco di vitamina C, molto utile per rafforzare le difese immunitarie dell'organismo. Le fragole vantano anche una discreta presenza di sali minerali quali ferro, sodio, potassio, calcio, fosforo e magnesio. E non solo. Le fragole hanno un alto contenuto di fibre e contengono pochissime calorie (meno di 40 ogni 100 gr.), quindi sono consigliate per la dieta.

Le fragole, però, fanno molto di più. Il frutto rosso, infatti grazie alla presenza di sostanze antiossidanti, aiuta a contrastare i tanto temuti ‘radicali liberi’ e rallenta il naturale processo di invecchiamento delle cellule del nostro organismo. Le fragole fanno anche bene alla memoria grazie all’acido folico, che mantiene attivo il cervello. E non è tutto. Le fragole fanno bene anche al nostro umore, e combattono la depressione grazie alla loro capacità di stimolare la produzione di serotonina e melanina nel nostro organismo. 

 

(GC)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER