Cetriolo, l’ortaggio che fa bene ai reni

Il cetriolo, ricco di acqua e sali minerali, favorisce l’attivita’ dei reni e del fegato. Il cetriolo e’ anche un ottimo alleato per la bellezza della nostra pelle: schiarisce le macchie e distende le rughe

Il cetriolo arriva dall’India e la sua coltivazione risale, circa, a 4.000 anni fa. In Egitto, già, 3.000 anni fa era considerato una pianta da orto. Pian piano la coltivazione del cetriolo e il suo consumo si sono diffusi in occidente. Ed ora, il cetriolo, e’ uno degli ortaggi più consumati dagli italiani.

I cetrioli sono ricchi di acqua, ideali, quindi, per uno spuntino e un pasto estivo. Hanno proprietà depurative e dimagranti: le pochissime calorie fanno del cetriolo un alimento di cui abbondare durante le diete dimagranti. I cetrioli sono anche ricchi di vitamine, e sali minerali, quali potassio, ferro, calcio, iodio e manganese. L’alto contenuto di acqua e i sali minerali aiutano i reni ad eliminare i liquidi e le tossine, migliorano l’attività del fegato e del pancreas. Gli enzimi contenuti nel cetriolo aiutano anche l'organismo ad assimilare le proteine, purificano e disintossicano l'intestino.

Gli antichi utilizzavano il cetriolo come antipiretico e per curare malattie come la gotta, patologia dovuta ad un accumulo eccessivo di acido urico nel sangue e nei tessuti  (che fa rigonfiare gli arti).

Il cetriolo è anche un ottimo alleato per la bellezza della nostra pelle. Ricco di zolfo, infatti, è l’ortaggio indicato per schiarire le macchie dell’età, per alleviare e curare il bruciore delle scottature solari e, se utilizzato costantemente, il cetriolo combatte i segni dell’invecchiamento. Tagliato a fette e posizionato sugli occhi, il cetriolo allevia il gonfiore, i segni di stanchezza, le occhiaie e le borse.  

(gc)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER